Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
ven 29 ago. 2014
  cerca in archivio   COMUNICATI
I radicali presentano il documento su "La peste italiana"

Roma, 24 aprile 2009

Le regole democratiche che i padri costituenti intesero porre alla base della Carta fondamentale dello Stato sono state, da subito ed in maniera ampia, disattese dai partiti, che si sono impadroniti del sistema politico-istituzionale del nostro Paese. Nei decenni successivi il processo degenerativo ha investito tutti gli organi e le istituzioni repubblicane, via via erodendo lo Stato di diritto per finire ai giorni nostri, dove il processo di svuotamento e di svilimento della Costituzione viene a compimento in maniera così eclatante, oltre che condivisa.

Questo è il tema di fondo del documento La Peste Italiana, ovvero la metamorfosi del Male in Storia (sessantennale) di distruzione dello Stato di diritto, della democrazia, della legalità (re) instaurando un regime neototalitario. Il documento, curato dal "Gruppo di iniziativa di Satyagraha 2009 per lo Stato di diritto e la democrazia cancellati in Italia", rappresenta la premessa fondamentale per la presentazione della Lista Bonino-Pannella alle prossime elezioni europee è stato presentato oggi presso la sede radicale da Marco Pannella ed Emma Bonino, insieme a:

Alfonso Celotto, ordinario di Diritto Costituzionale presso la facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Roma tre

Marco De Andreis, ricercatore, direttore ufficio Studi Economico-Fiscali dell'Agenzie delle Dogane

Franco De Benedetti, imprenditore, già Senatore

Fulco Lanchester, ordinario di Diritto Costituzionale italiano e comparato presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Roma La Sapienza

Antonio Maccanico, più volte ministro della Repubblica

Gianluigi Melega, giornalista e scrittore

Federico Orlando, giornalista, condirettore di Europa

Mario Patrono, ordinario di Diritto Pubblico presso la facoltà di Sociologia dell'Università di Roma La Sapienza

Donato Speroni, giornalista, docente di Economia e Statistica presso la Scuola di Giornalismo di Urbino


l'audiovideo della presentazione

il documento in formato .doc

il documento in formato .pdf


IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail