Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
sab 20 lug. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Lista Pannella Riformatori
Della Vedova Benedetto - 19 agosto 1995
CONTRO IL MONOPOLIO ENEL UNO DEI 18 REFERENDUM
di Benedetto Della Vedova (dichiarazione)

19 agosto 1995

SOMMARIO. Plaude alla nota con la quale l'Antitrust di Amato ha denunciato il modo con il quale si vuole arrivare, da parte del Ministero dell'Industria, alla "privatizzazione" dell'ENEL, mantenendoglli l'assetto monopolistico attuale.

Giuliano Amato ha efficacemente sottolineato l'inopportunità di arrivare alla privatizzazione dell'Enel nell'assetto attuale, soprattutto confermandone il sostanziale monopolio sulla produzione e vendita di energia. La nota dell'Antitrust, infatti, mette in guardia da una vendita dell'Enel subordinata ad esigenze di bilancio e che non punti anche a mettere in gioco le forze del mercato e della concorrenza nel settore dell'energia, così come invece nel più diffuso orientamento comunitario.

Bene, anzi benissimo. Dei diciotto referendum che il Movimento dei club Pannella-Riformatori sta faticosamente tentando di assicurare alla politica ed agli elettori italiani per la prossima primavera, alcuni puntano al rafforzamento delle libertà economiche e del mercato in Italia: tra questi uno propone proprio l'abolizione del monopolio Enel sulla produzione e vendita di energia elettrica. Speriamo che i molti "liberali e liberisti" di destra e sinistra, stimolati dall'autorevole parere dell'ex-Presidente del consiglio, si uniscano a noi in queste poche settimane che restano per una difficilissima campagna di raccolta firme su questo referendum, così come su quello per l'abolizione delle norme che consentono allo Stato ed agli enti locali di mantenere poteri di nomina in Consiglio di amministrazione e di veto all'ingresso di nuovi soci nelle aziende privatizzate (golden share). E poi su tutti gli altri.

Per concludere sottolineiamo come non ci stupisca, invece, il parere contrario alla rottura del monopolio Enel da parte del Ministro Clò, il quale ha finto di non vedere che il provvedimento sull'istituzione delle Authority contiene un articolo che di fatto garantirebbe alle provincie autonome di Trento e Bolzano "l'espropriazione" di tutte le concessioni idroelettriche ora assegnate all'Enel ed altre società private: alla faccia della privatizzazione!

 
Argomenti correlati:
enel
industria
stampa questo documento invia questa pagina per mail