Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
dom 03 mar. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Lista Pannella Riformatori
Manconi Luigi - 31 agosto 1995
DROGHE: TROPPO DEBOLE L'INIZIATIVA DELLA SINISTRA
31 agosto 1995

di Luigi Manconi

LIBERAZIONE

SOMMARIO. Approva con riserva lo "show estemporaneo" di Pannella, anche in considerazione del ritardo delle sinistre sull'argomento. Ricorda che un disegno di legge giace in parlamento, e chiede che venga megllio sostenuto.

Di fronte a una legge palesemente ingiusta, è segno di responsabilità democratica violarla intenzionalmente e accettarne le conseguenze e le sanzioni [come ha fatto Pannella, integraz. redaz.]. Bene ha fatto il Pm Francesco Migliani a concedergli la Libertà. Ma, analogamente, andrebbero liberate quelle centinaia di persone che si trovano in carcere solo perché consumatori di sostanze come l'hascisc che la letteratura scientifica internazionale non considera droghe; in ogni caso, non fanno danni maggiori di altre sostanze perfettamente legali, come tabacco e/o i superalcolici.

Va ricordato in proposito che a sostegno del disegno di legge della legalizzazione dell'hascisc presentato da me al Senato e da Franco Corleone alla Camera, si sono pronunciati finora centinaia di parlamentari, da Massimo D'Alema a Ersilia Salvato a ex ministri del Governo Berlusconi come Antonio Martino (FI) e Giancarlo Pagliarini (Lega). Si sono pronunciati a favore studiosi e scienziati come l'oncologo Umberto Veronesi e il decano della neuropsichiatria infantile Giovanni Bollea.

Da molte parti e anche da sinistra si è criticato il cosiddetto "show" di Pannella. L'iniziativa spettacolare e estemporanea rispetto alla inerzia recente dei riformatori in materia di droghe interviene tuttavia - provvidenzialmente - in un vuoto dei progressisti e della sinistra in generale su questo tema. L'attività del Forum per la riduzione del danno rilanciata negli ultimi mesi, incontra tiepide risposte da parte delle grandi formazioni della sinistra. Tanto più vicende come quelle che vedono protagonista e bersaglio il centro sociale Leoncavallo di Milano non trovano una rete adeguata di solidarietà, bensì un pudibondo e allarmato catalogo di distinguo, prese di distanza, reticenze.

Proprio la coincidenza tra lo "show" di Marco Pannella e dei Radicali, lo "show" del blitz della polizia al Leoncavallo, suggerisce una strategia possibile per collegare anche in materia di droghe l'iniziativa di mobilitazione sociale, la pressione suk tema dell'informazione e le attività parlamentari.

 
Argomenti correlati:
sinistra
hashish
liberazione
stampa questo documento invia questa pagina per mail