Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
lun 20 mag. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Lista Pannella Riformatori
Pannella Marco - 14 settembre 1995
VIVA IL "BERLUSCONI QUALE E'" (ANCORA); ABBASSO IL "BERLUSCONI QUALE DEVE ESSERE" (E VIENE FATTO APPARIRE). MA, INTANTO, LIBERALI, LIBERISTI, LIBERTARI, DEMOCRATICI, ANTIPARTITOCRATICI E ANTITRASFORMISTI, DI NUOVO SIANO ALTERNATIVI E ALL'ATTACCO.
14 settembre 1995

di Marco Pannella (dichiarazione da Napoli)

SOMMARIO. Tratteggia il quadro completo degli interessi che, dall'interno del Polo, spingono Berlusconi a tornare indietro rispetto ai suoi ideali e progetti del marzo 1994. E rinnova l'appello perché liberali e lliberisti riprenndano a muoversi e a condurre le loro battaglie.

La "comunicazione", i "mass media" italiani sono oggi addetti unanimemente a fabbricarsi un Berlusconi di regime, per sbarazzarsene definitivamente; e, all'uopo, visto che non sono valsi i nemici, si conta sugli "amici". Ieri... Bossi, oggi gli altri. Tutti gli altri. Da Dini a Fini, Casini, Buttiglini e via dicendo (e non metto qui in causa la lealtà, ma gli interessi e il DNA di Fini).

Così, tranne "Il Messaggero" e in modo semiclandestino "La Stampa" e qualche altro, nessuno mette in luce il fatto che Berlusconi abbia rifiutato di firmare il "documento" che gli altri, tutti gli altri di Amelia, Gelmini incluso, gli volevano imporre. Così in ben pochi hanno evidenziato la posizione dei senatori di Forza Italia. Dopo avere oscurato, come un solo soldato, il Berlusconi dell'appello agli italiani di domenica, volto a mobilitarli per "salvare e sostenere i referendum del Movimento dei Club Pannella-Riformatori.

La RAI-Fininvest, con co-presidenti Confalonieri e Moratti, ha poi davvero superato se stessa. Dove sono stato citato ci si è subito preoccupati di annettermi, almeno nel linguaggio. Lì dove dicevo e dico: "lo schieramento Fanfani-Almirante...." si riferisce, pudibondi: "la dc e la Destra"....

E' questa la dimostrazione che per il regime il "Berlusconi qual'è" deve esser liquidato a favore del "Berlusconi quale deve essere"; ad ogni costo. Temo che Berlusconi stesso non comprenda fino in fondo questo riflesso, ciecamente conservatore e difensivo per molti dei suoi migliori amici (altrimenti essi sarebbero dei Berlusconi, che evidentemente non sono), la sua pericolosità. Invece il regime, D'Alema e Cuccia, Prodi e Scalfaro, ormai l'aspettano al chiodo del "pentimento", del rinsavimento definitivo. Sempre, anche, con la minaccia, altrimenti, di farlo pentire in carcere, dove gli innocenti e gli estranei alla mafia partitocratica possono sempre, se non mollano, esser sbattuti.

Referendum, elezioni napoletane, elezioni politiche, lotte nonviolente e di liberazione, di moralizzazione e antipartitocratiche, antitrasformiste.... E' di nuovo l'ora, per i liberali, liberisti, libertari d'essere alternativi ed all'attacco".

 
Argomenti correlati:
liberismo
rai
stampa questo documento invia questa pagina per mail