Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
ven 14 giu. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Nessuno Tocchi Caino
Parlamento Europeo - 11 giugno 1992
PENA DI MORTE NEGLI USA

Risoluzione sulla pena di morte negli Stati Uniti

Il Parlamento europeo,

A.profondamente preoccupato poiché negli ultimi tempi negli Stati Uniti d'America è in aumento il numero delle esecuzioni capitali,

B.inorridito dall'esecuzione capitale, avvenuta il 21 aprile 1992, di Robert Alton Harris, che aveva trascorso i suoi ultimi 14 anni nel braccio della morte del penitenziario di San Quintino in California,

C.sgomento per l'esecuzione mediante sedia elettrica, avvenuta il 12 maggio 1992 a Tallahassee, Florida, di Nollie Nee Martin, dopo che la Corte Suprema aveva respinto il ricorso per irresponsabilità del condannato a causa di turbe mentali,

D.sconvolto inoltre dall'esecuzione, avvenuta il 21 maggio 1992 a Greensville in Virginia, di Roger Coleman, sulla cui colpevolezza molti eminenti americani nutrono seri dubbi,

E.al corrente che Kenneth Richey, cittadino della Comunità europea, è stato condannato a morte da un tribunale dell'Ohio e sottolineando che non esistevano prove dibattimentali contro di lui, tanto che vi è motivo di dubitare della correttezza della sentenza,

F.considerando gravissimo il fatto che, come nel caso recente dell'esecuzione di Coleman, sussistano spesso seri dubbi sull'effettiva colpevolezza dei condannati e che la loro esecuzione escluda ogni possibilità di correggere una sentenza errata,

G.preoccupato per il fatto che non si usi clemenza verso quanti commettono crimini nell'adolescenza o in condizioni di minorazione mentale,

H.consapevole che in passato sono stati compiuti degli errori con la pena di morte e che non vi è ormai modo di correggerli,

I.considerando che, secondo il recente rapporto di Amnesty International, negli Stati Uniti ci sono oltre 2.500 persone in attesa di esecuzione capitale nei bracci della morte,

J.temendo che la ripresa delle esecuzioni capitali in alcuni Stati possa incoraggiarne altri a fare altrettanto,

K.rendendo omaggio al coraggio dimostrato dal governatore Cuomo nell'opporsi alla proposta di reintrodurre la pena capitale nello Stato di New York,

L.richiamandosi alla sua risoluzione sulla pena di morte in data 12 marzo 1992 Processo verbale della seduta in tale data, parte seconda, punto 7.,

1.rifiuta la pena di morte e chiede che sia abolita in tutti i paesi del mondo;

2.chiede alle istanze legislative, ai governatori e agli organi che possono concedere la grazia negli Stati federati nonché al Presidente e al Congresso degli Stati Uniti di sospendere l'esecuzione delle pene capitali;

3.fa appello ai candidati alle alte cariche pubbliche negli Stati Uniti affinché diano l'esempio e rifiutino il ricorso alla pena di morte;

4.insiste in particolare sulla necessità assoluta di usare clemenza con quanti abbiano commesso reati capitali da minorenni o in condizioni di minorazione mentale;

5.dà incarico alla sua delegazione per le relazioni con gli Stati Uniti di ribadire l'opposizione del Parlamento europeo alla pena capitale quando questa si riunirà a Washington e a New York alla fine del giugno 1992;

6.invita il suo Presidente e il Consiglio a fare tutto quanto in loro potere onde evitare che Kenneth Richey sia giustiziato;

7.invita il Consiglio a chiedere al governo statunitense di rinunciare a far estradare i propri cittadini condannati per reati capitali in uno Stato membro della Comunità;

8.incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione alla Commissione, al Consiglio, alla Cooperazione politica europea, al Presidente Bush, ai governatori di tutti gli Stati dell'Unione e ai leader della maggioranza e della minoranza di entrambi i rami del Congresso.

 
Argomenti correlati:
pena di morte
stati uniti
risoluzione
stampa questo documento invia questa pagina per mail