Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
gio 18 lug. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio PE
Parlamento Europeo - 10 ottobre 1991
L'"Economic League"

Il Parlamento europeo,

considerando che un articolo pubblicato nei giornali del gruppo Mirror del 25 settembre 1991 sotto i titoli "gli Scozzesi calunniati dalle liste nere .... sono tutte fandonie" e "il grande fratello sta osservandovi", rivelava che due deputati al Parlamento europeo erano, insieme ad altre 22.000 persone, inclusi nell'elenco compilato dalla summenzionata organizzazione,

considerando il fatto che la "Economic League" è, così come descritta nell'articolo, un'organizzazione segreta che fornisce elenchi nominativi alle industrie e che apparentemente tali elenchi vengono usati da molti datori di lavoro per controllare potenziali lavoratori e verificare se alcuni candidati potrebbero essere "sobillatori",

considerando il fatto che tali elenchi violano la libertà di espressione di quanti vi sono inseriti e più particolarmente l'esercizio del mandato politico in seno al Parlamento europeo secondo i termini stabiliti nella seconda frase del primo comma dell'articolo 4 dell'"Atto relativo all'elezione dei rappresentanti nel Parlamento europeo a suffragio universale diretto",

considerando il fatto che molte delle aziende che ricevono le "informazioni" della "Economic League" operano su scala europea ed internazionale e che l'uso di tali informazioni potrebbe incidere sulla libertà di circolazione, quale definita all'articolo 48 del Trattato CEE,

condanna la compilazione delle liste nere di cui sopra;

chiede al governo britannico di svolgere un'indagine in materia;

decide di incaricare la commissione giuridica e per i diritti dei cittadini di elaborare una relazione d'iniziativa su tali pratiche negli Stati membri della CE;

incarica il suo Presidente di adire le vie legali per proteggere gli interessi e la posizione giuridica dei deputati al Parlamento europeo interessati;

incarica il suo Presidente di trasmettere le presente risoluzione alla Commissione e al governo e al parlamento britannici.

 
Argomenti correlati:
parlamento europeo
stampa questo documento invia questa pagina per mail