Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
dom 14 apr. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Notizie Radicali - 29 marzo 1969
COME LA STAMPA HA RIPORTATO LA NOTIZIA DELLA MANIFESTAZIONE RADICALE (LE FALSIFICAZIONI DELL'``UNITA'')

SOMMARIO: La rassegna degli articoli apparsi sulla stampa a proposito dell'iniziativa nonviolenta dei radicali volta ad interrompere lo svolgimento del Consiglio di amministrazione degli Ospedali Riuniti di Roma.

(NOTIZIE RADICALI N. 66, 29 marzo 1969)

Roma; marzo (NR) - La stampa romana, che aveva dato ampio rilievo alle trattative per il raggiungimento dell'accordo tra OO.RR. e sindacati per l'attribuzione dei cinquecento incarichi fuori concorso, si è ben guardata dal riportare obiettivamente, prima e dopo la manifestazione, le tesi di chi contestava la legalità di questa operazione. I giornali comunisti non hanno fatto eccezione e questa è una ulteriore prova della loro compromissione in questa operazione. In occasione della manifestazione, il comportamento dell'``Unità'' e di ``Paese Sera'' ha però superato ogni limite di faziosità e falsificazione.

L'``Unità'' del 26 marzo ha dato notizia della manifestazione agli OO.RR. alla fine di un articolo, in cronaca di Roma, dal titolo ``Accordo agli OO.RR.'' guardandosi bene dal riferire i motivi della protesta. Il ``Paese Sera'' del 26 marzo ha pubblicato una fotografia della manifestazione a fianco di un articolo dal titolo ``Torna la legalità agli OO.RR.'', di esaltazione del raggiunto accordo. La fotografia pubblicata nella sola edizione del mattino e tolta in quella successiva era illustrata da una breve didascalia. Il lettore che non era a conoscenza della posizione del Partito era autorizzato, dalle notizie riferite dal giornale, a pensare che i radicali manifestassero a favore dell'accordo e della sua ratifica da parte del Consiglio di Amministrazione.

``Momento Sera'' e ``Giornale d'Italia'' hanno riferito in cronaca della manifestazione nelle edizioni della notte di martedì 25 marzo. Lo stesso hanno fatto, riportando la notizia d'agenzia, ``Messaggero'', ``Tempo'', ``Avvenire'' e ``Popolo'' nelle edizioni del 26 marzo, con diverso rilievo e ciascuno commentando la notizia secondo i propri orientamenti e interessi: ``Il Tempo'' e ``Il Giornale d'Italia'' denunciano l'illegalità della manifestazione radicale, ma guardandosi bene dal denunciare l'illegalità della assegnazione degli incarichi fuori concorso: ``L'Avvenire'' con alcuni insulti ai radicali e in particolare a Pannella, che non meravigliano tenendo conto degli interessi clericali che questo giornale deve necessariamente difendere nella sua edizione romana. Tutti questi giornali hanno dato notizia della motivazione generale della manifestazione (``contro la corruzione e la illegalità esistenti negli OO.RR.''); tacendo invece il motivo specifico della protesta. Nessuno ha cioè riportato la conferen

za stampa tenuta presso la sede del Partito il 25 marzo su questo argomento, di cui avevano riferito le tre agenzie di stampa (ANSA, ITALIA, KRONOS).

Notizie brevi ma complete sia sulla manifestazione, sia sulle motivazioni della protesta, illustrate nel corso della conferenza stampa, sono state invece date da giornali non romani come il ``Corriere'' del 26 marzo e ``Il Mattino'' di Napoli lo stesso giorno. Questa diversità di comportamento fra quotidiani romani e di altre città non può non essere considerata significativa. I cronisti dei giornali romani preferiscono non toccare i potenti interessi clericali e di regime che gravitano e speculano sugli ospedali della capitale.

 
Argomenti correlati:
ospedali riuniti
informazione
stampa questo documento invia questa pagina per mail