Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
mer 17 lug. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Pannella Marco - 16 novembre 1976
TRATTATO DI OSIMO
di Marco Pannella

SOMMARIO: LA FIAT AGNELLI SCENDE IN CAMPO, ATTRAVERSO ``PAESE SERA'', PER DIFENDERE IL PROGETTO DI SFRUTTAMENTO CAPITALISTICO MULTINAZIONALE DELLA ZONA FRANCA INDUSTRIALE SUL CARSO. UNA DICHIARAZIONE DI MARCO PANNELLA: QUERELEREMO ``PAESE SERA''; MONITO AL PCI, ALLINEATO ALLA POLITICA DI REGIME, PERCHE' NON OLTREPASSI ULTERIORMENTE I LIMITI DI UNA POLEMICA DEMOCRATICA IL REGIME CENSURA IL PROBLEMA SULLA RAI-TV PER AFFIDARE ``IL SERVIZIO PUBBLICO'' DELL'INFORMAZIONE A TELECAPODISTRIA. PROTESTA OGGI ALLA COMMISSIONE DI VIGILANZA. DOMANI IL DIBATTITO IN COMMISSIONE DIFESA: RESPINTA LA RICHIESTA DI FARLO IN ``AULETTA''.

(NOTIZIE RADICALI n. 290, 16 novembre 1976)

Roma, 16 novembre - N.R. - Il deputato radicale Marco Pannella ha rilasciato oggi la seguente dichiarazione:

La famiglia FIAT-Agnelli scende ormai anche ufficiosamente in campo per difendere il progetto di rapina capitalistica multinazionale che è dietro il criminale accordo per una zona franca industriale sul Carso. Lo fa - stamane - con un attacco del quotidiano ``Paese Sera'', attacco fondato sulla menzogna e sulla falsificazione più grossolana, per cui daremo immediata querela per diffamazione continuata e aggravata a questo foglio specializzato nella denigrazione di regime contro i radicali. Noi non sappiamo se ``Paese Sera'' sia già stato acquistato giuridicamente dalla famiglia che già controlla o possiede ``La Stampa'', ``Repubblica'', ``L'Espresso'': ma sicuramente venduto a costoro lo è se deve ricorrere alle falsificazioni odierne per schierarsi fra quanti difendono gli interessi capitalistici e una operazione che comporta il disastro ecologico, finanziario, culturale, industriale di Trieste e di buona parte della Venezia Giulia.

Il PCI deve stare molto attento a non esagerare in questa operazione che lo vede schierato con i vertici di regime, finanziari e industriali multinazionali, contro le popolazioni triestine, italiane e slovene che siano, che si cerca di controllare solamente con la violenza della menzogna e della disinformazione. Ci auguriamo che quanto meno nella polemica si mantenga un minimo di onestà e di correttezza.

Il gruppo parlamentare radicale denuncia inoltre il significativo rifiuto del Presidente della Commissione Esteri della Camera di fari svolgere i lavori di commissione su Osimo con la pubblicità necessaria e prevista dalle strutture della Camera. Denuncia altresì il fatto che il regime censura ogni informazione seria e ogni dibattito su questo tema sulla Rai-TV, ``servizio pubblico'', per lasciare i compiti del ``servizio pubblico'' a Telecapodistria e radio straniere. In questo senso solleveremo una protesta oggi pomeriggio nella Commissione di Vigilanza.''

 
Argomenti correlati:
fiat
paese sera
stampa questo documento invia questa pagina per mail