Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
ven 23 feb. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Notizie Radicali - 28 settembre 1977
Spagna (1) L'iniziativa nonviolenta di Marco Pannella per la liberazione degli obiettori di coscienza

SOMMARIO: DIGIUNO PANNELLA - OBIETTORI SPAGNOLI - LORIS FORTUNA RAGGIUNGE IN SPAGNA PANNELLA. IL DEPUTATO SOCIALISTA HA OFFERTO LA SUA DISPONIBILITA' A RECARSI IN SPAGNA PER SOSTENERE L'AZIONE NONVIOLENTA DI MARCO PANNELLA E PER RICERCARE UNA SOLUZIONE POLITICA ALLA "GIUSTA BATTAGLIA CHE STA COMBATTENDO E IN CUI HA MESSO IN GIOCO LA PROPRIA VITA. SPADACCIA E AGLIETTA RINGRAZIANO FORTUNA: "E' UN'ULTERIORE MANIFESTAZIONE DI AMICIZIA E DI SOLIDARIETA' DI UN COMPAGNO CON CUI ABBIAMO COMBATTUTO TANTE IMPORTANTI LOTTE DEMOCRATICHE. IL PARTITO RADICALE SI SENTIRA' RAPPRESENTATO DALL'AZIONE CHE FORTUNA POTRA' SVOLGERE IN SPAGNA".

(NOTIZIE RADICALI N. 233, 28 settembre 1977)

Roma, 28 settembre 1977 (N.R.) - Nel corso della conferenza stampa organizzata dal Partito Radicale sul problema del referendum, al quale era intervenuto assieme all'on. "Tocco" e al vicesindaco di Roma, "Benzoni", come promotore di una lettera aperta a "Nenni" e a "Craxi", firmata da centinaia di dirigenti socialisti, "Loris Fortuna" ha offerto la sua disponibilità a recarsi in Spagna per sostenere l'azione nonviolenta che "Marco Pannella" sta conducendo e che ormai rischia di concludersi con un esito drammatico, e a ricercare una soluzione politica.

"Adelaide Aglietta" e "Gianfranco Spadaccia" hanno accolto con commozione l'offerta di "Fortuna": "E' un'ulteriore manifestazione di amicizia e di solidarietà di un compagno - hanno detto - con cui abbiamo combattuto tante importanti lotte democratiche. Il Partito Radicale si sentirà rappresentato dall'azione che "Fortuna" potrà svolgere in Spagna".

Nel corso del suo intervento, l'on. "Fortuna" ha detto: "Marco Pannella" sta conducendo un'azione pericolosissima per la sua salute e la sua stessa vita, finalizzata a una causa giusta e sacrosanta, politicamente tempestiva nel momento in cui la nuova Spagna democratica si accinge a discutere la sua Costituzione e chiede di entrare nella comunità dei popoli democratici d'Europa. "Pannella" non è isolato in Spagna, dove ha ridato fiducia e speranza agli obiettori di coscienza e ai detenuti politici e militari, fino ad oggi dimenticati e non toccati dal processo di democratizzazione, e dove ha trovato comprensione e solidarietà di forze politiche e dalle autorità dello Stato. Ma comprensibili resistenze rischiano di concludere con un esito letale una manifestazione e una pratica nonviolenta in cui si chiede soltanto alle autorità spagnole un gesto simbolico, un segno, una manifestazione di volontà politica. "Marco Pannella" non può essere lasciato solo a combattere questa lotta".

----------

DIGIUNO PANNELLA - OBIETTORI SPAGNOLI: ALTRI OTTO MILITANTI RADICALI INIZIANO DA OGGI UNO SCIOPERO DELLA FAME A SOSTEGNO DELLA LOTTA INTRAPRESA IN SPAGNA DA MARCO PANNELLA.

Milano, 28 settembre 1977 (N.R.) - Oscar Brontesi, Emilio Cesareo, Paolo D'Ambrosio, Giuliano Ghilotti, Napal Gianni, Lorenzo Piria, Robby Redaelli, Marco Sindona, si uniscono a Cesare Pogliano a Torino, e a Guino Aghina, Claudio Jaccarino e Andrea Barbiani a Milano che sono oggi al sesto giorno di sciopero della fame in sostegno all'iniziativa di Marco Pannella.

 
Argomenti correlati:
pannella marco
obiezione di coscienza
nonviolenza
stampa questo documento invia questa pagina per mail