Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
mer 24 lug. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Partito radicale - 11 aprile 1982
PER 5 MILIONI DI VIVI. SUBITO.

SOMMARIO: [Volantino a stampa, aprile 1982]. Appello alla partecipazione alla marcia di Pasqua - 11 aprile - da Porta Pia a S. Pietro, promossa dai 68 Premi Nobel contro lo sterminio per fame nel mondo. Nel verso, un appello a firmare le leggi di iniziativa popolare e le petizioni per richiedere al Governo "di dare il via ad una nuova politica di pace e sicurezza internazionale".

[RECTO]

PER 5 MILIONI DI VIVI. SUBITO.

GRANDE MARCIA DI PASQUA

PROMOSSA DAI 68 PREMI NOBEL CONTRO LO STERMINIO PER FAME NEL MONDO, PER ASSICURARE NEL 1982 MILIONI DI VIVI ALLO SVILUPPO E ALLA PACE.

APPUNTAMENTO A ROMA

DOMENICA 11 APRILE ORE 9 PORTA PIA

MARCIA PER PIAZZA DEL QUIRINALE, MONTECITORIO, CORSO VITTORIO

CONCLUSIONE PIAZZA SAN PIETRO

[VERSO]

FIRMA ANCHE TU.

Le leggi di iniziativa popolare rivolte al Parlamento e le petizioni indirizzate ai massimi responsabili istituzionali in Italia e in Europa che trovate sui tavoli del Partito Radicale hanno uno scopo preciso: richiedere al Parlamento e al Governo, in occasione della discussione e votazione della Legge Finanziaria e del Bilancio dello Stato, di dare il via ad una nuova politica di pace e sicurezza internazionale basata sull'azione contro lo sterminio per fame nel mondo, per salvare milioni di vite umane ed avviare un processo di cooperazione e sviluppo con i popoli del Terzo e Quarto mondo.

Questa iniziativa è promossa da oltre 1.200 sindaci italiani di ogni parte politica, che si sono associati ai Premi Nobel, alle decine di Parlamentari europei, ad altissime autorità politiche e religiose internazionali nel chiedere la riduzione delle spese militari (nel 1981, oltre 700.000 miliardi di lire nel mondo) e la loro utilizzazione a fini di pace.

L'Italia, in particolare, si accinge a realizzare un colossale aumento delle spese militari (quasi raddoppiate in due anni) che coincide con il taglio di spese pubbliche vitali per le categorie socialmente più indifese (disoccupati, senza casa, pensionati).

INSOMMA, OCCORRE SCEGLIERE: SPESE PER IL RIARMO, OPPURE SPESE PER LA VITA E LO SVILUPPO?

ISCRIVITI AL PARTITO RADICALE CON LE NUOVE QUOTE GIORNALIERE.

CONTRIBUISCI ALLE NOSTRE INIZIATIVE.

 
Argomenti correlati:
marcia
pasqua
san pietro
stampa questo documento invia questa pagina per mail