Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
mer 24 lug. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Partito Radicale - 23 novembre 1988
ZAGABRIA (22) IL CONGRESSO DEL PR

COMUNICATO STAMPA DIRAMATO DAL PARTITO RADICALE IL 23/11/1988

SOMMARIO: Il partito radicale, con un documento della segreteria, precisa che le sue caratteristiche nonviolente non lo autorizzano ad una sorta di braccio di ferro con le autorità iugoslave nel caso queste dovessero confermare, per motivi di opportunità, la propria contrarietà allo svolgimento del congresso a Zagabria. Non è invece accettabile la motivazione che fa riferimento alla tenuta di un congresso di un partito straniero. Per questo il Pr chiede di poter documentare le proprie ragioni direttamente alle autorità competenti.

(RADIKALNE NOVOSTI a cura di MARINO BUSDACHIN e SANDRO OTTONI - hanno collaborato: MASSIMO LENSI, FULVIO ROGANTIN, PAOLA SAIN JAN VANEK, ANDREA TAMBURI - TRIESTE, 1 gennaio 1989)

Con documento che verrà reso noto venerdì, il Partito Radicale ricorda che le sue caratteristiche nonviolente e tolleranti non possono autorizzarlo ad una sorta di ``braccio di ferro'' con le autorità jugoslave, nel caso in cui questi dovessero confermare le proprie propensioni negative sulla tenuta del Congresso radicale dal 4 all'8 Gennaio 1988.

il Partito Radicale è quindi disponibile a inchinarsi a ragioni di opportunità che venissero illustrate, il che finora non è accaduto. La motivazione per la quale si tratterebbe della tenuta di un congresso di un ``partito straniero'' è infatti inaccettabile, perché falsa. Inoltre il PR voleva che le grandi tensioni e la situazione di crisi che caratterizza l'attuale situazione jugoslava possono aver creato spazi per equivoci volutamente intrattenuti da certuni per disinformazione le stesse autorità jugoslave e colpire una forza politica che ha dimostrato in tutti questi anni, in ogni modo, la sua amicizia e la sua fiducia verso la Repubblica jugoslava. Per questo motivo il PR chiede di poter direttamente documentare le proprie ragioni e i propri obiettivi sia a Belgrado sia a Zagabria alle autorità direttamente competenti.

 
Argomenti correlati:
zagabria
comunicato stampa
stampa questo documento invia questa pagina per mail