Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
lun 24 giu. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Tomasevic Silvije - 22 dicembre 1988
ZAGABRIA (44) IL CONGRESSO DEL PR

ANDREOTTI SUL CONGRESSO RADICALE

VJESNIK - 22 dicembre 1988 - Pagina 2

SOMMARIO: Giulio Andreotti dichiara al quotidiano Vjesnik che "il PR ha voluto tenere il suo congresso a Zagabria per sottolineare il suo carattere transnazionale. La sua intenzione non era di creare confusione ad alcuno".

(RADIKALNE NOVOSTI a cura di MARINO BUSDACHIN e SANDRO OTTONI - hanno collaborato: MASSIMO LENSI, FULVIO ROGANTIN, PAOLA SAIN JAN VANEK, ANDREA TAMBURI - TRIESTE, 1 gennaio 1989)

ITALIA: Il Ministro degli esteri italiano ha parlato con i giornalisti stranieri sulle questioni internazionali attuali.

Roma - ``Il PR ha voluto tenere il suo congresso a Zagabria per sottolineare il suo carattere transnazionale. La sua intenzione non era di creare confusione ad alcuno'', ha dichiarato mercoledì il ministro degli esteri italiano Giulio Andreotti quando l'inviato di Vjesnik gli ha chiesto di valutare l'intenzione del PR di tenere il proprio congresso a Zagabria.

Andreotti ha visitato l'associazione dei giornalisti stranieri a Roma e ha parlato con loro sugli avvenimenti internazionali attuali. Quasi ad ogni domanda ha risposto con una battuta e così sulla richiesta di valutate il desiderio dei radicali di tenere il congresso in Jugoslavia, ha dapprima risposto: ``Non sono un membro del PR e non sono uno jugoslavo''. Secondo il ministro degli esteri italiano l'intenzione dei radicali (di convocare il loro congresso) non ha avuto un secondo fine, però ha aggiunto che ``permettere o vietare il congresso del Pr è una questione del governo jugoslavo''.

``E' evidente che dalla vostra parte era difficile accettare il fatto che un partito possa tenere il congresso su territorio nazionale'', ha detto Andreotti, .... (omissis)

LA DICHIARAZIONE DEL SEGRETARIO DEL PR

Roma - Il segretario del PR ha parlato martedì, alla conferenza stampa tenutasi a Montecitorio, la sede della Camera dei Deputati. Ha detto che il Pr non vuole scontrarsi con le autorità jugoslave, però il suo stato non gli permette di rinviare autonomamente il congresso, indetto dal 4 all'8 gennaio a Zagabria. Ha fatto conoscere ai giornalisti italiani la supposizione che il congresso si possa tenere a Lubiana e che questo si saprà probabilmente il 27 dicembre per quando è stata convocata la riunione dell'Assemblea slovena durante la quale verrà data la risposta alla proposta di Dusko Kos. Egli ha chiesto se esista una base legislativa secondo la quale si possa proibire il congresso di questo partito.

Stanzani ha ancora aggiunto che non vuole discutere con coloro che ritengono che il Pr voglia destabilizzare la Jugoslavia. perché i fatti parlano chiaro su quanto i radicali si siano impegnati nella Comunità europea per la collaborazione con la Jugoslavia.

SILVIJE TOMASEVIC

 
Argomenti correlati:
zagabria
andreotti giulio
stanzani sergio
stampa questo documento invia questa pagina per mail