Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
ven 19 apr. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Il Partito Nuovo - 30 marzo 1992
»Sono serbo di origine

SOMMARIO: Mentre stavamo per andare in macchina, abbiamo appreso con dolore la notizia della morte del nostro compagno Momcilo Vukasinovic, radicale serbo in Croazia, ucciso sul fronte croato, in dicembre.

Dopo la sua morte, alcuni amici di »Momo , anche loro iscritti al Partito Radicale, hanno pubblicato una raccolta di suoi racconti, insieme ad una lettera, che pubblichiamo.

(IL PARTITO NUOVO - N. 6 - MARZO 1992)

Bjelovar, 13.ottobre 1991

»Caro Drazen, vorrei spiegarti perchè sono entrato 'attivamente' in questo macello. Per dirti la verità non perdonerò mai a 'loro' di avermi costretto a ucciderli. Non sono un eroe; sto morendo di paura, ma non posso non partecipare. Non posso crederci, ma è cosi. Ricordo Budapest ed il nostro Partito Radicale transnazionale, la lotta per i diritti degli emarginati, per la legalizzazione della prostituzione, per il libero mercato dei narcotici... poi 'Leptir' ('La Farfalla', una rivista, ndr) e tutto il resto. Un mondo diverso.

Ti lascio i miei racconti. Nessuno potrebbe capire cosa significano per me e perchè li ho scritti.

Voglio che tu sappia che ho desiderato da sempre un'Europa senza frontiere, nella quale si rispettino i diritti dell'individuo, prima di tutto. Io non sono croato, ma la mia patria è la Croazia. Sono serbo di origine. Non mi vergogno di questo. Non rinnegherò mai il mio nome e le mie origini. Mi dispiace che combattiamo proprio contro i serbi, ma non posso farci niente. La mia opinione è che combattiamo contro lo stalinismo più arretrato. Spero che 'Leptir' voli ancora ed io ti manderò altri miei racconti, se sopravviverò. Ciao, e non rimproverarmi .

Momcilo Vukasinovic aveva 26 anni. Era nato Bjelovar. Elettricista e scrittore per hobby, conosceva da anni il Partito Radicale. Si era iscritto per la prima volta nel 1990, partecipando ad una riunione organizzativa nella sede radicale di Budapest. Si era arruolato come volontario, nell'ottobre 1991, nella guardia nazionale croata.

E' stato ucciso, con un colpo di mitra al collo, il 4 dicembre 1991, a Komletinci, vicino a Vinkovci, assieme ad altri sei ragazzi di Bjelovar, in pattuglia di esplorazione. Sono caduti in una imboscata dei cetnici, delle cosiddette »aquile bianche .

 
Argomenti correlati:
pn-6
serbia
iugoslavia
Vukasinovic Momcilo
stampa questo documento invia questa pagina per mail