Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
lun 26 feb. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Il Messaggero - 8 febbraio 1993
Messaggio di Gorbaciov: ben venga la Lega contro la pena di morte

SOMMARIO: Il messaggio di Gorbaciov al congresso radicale (Roma, 4/8 febbraio 1993) con cui sostiene la proposta di creazione della Lega internazionale per l'abolizione della pena di morte entro il duemila. Le numerose iscrizioni al Pr di deputati appartenenti a tutti gli schieramenti politici.

(IL MESSAGGERO, 8 febbraio 1993)

Messaggio dell'ex presidente sovietico Mikhail Gorbaciov al congresso radicale. "Saluto cordialmente i partecipanti alla seconda sessione del congresso del partito radicale e sostengo l'idea di creare la Lega internazionale per l'abolizione della pena di morte nel mondo intero. Vi auguro - conclude Gorbaciov - molti successi nel realizzare le vostre nobilissime aspirazioni." Il messaggio è stato letto ieri all'apertura dei lavori congressuali.

Intanto s'è allungato l'elenco dei politici nuovi iscritti al Pr. Con Carmelo Conte (Psi) salgono a sei i ministri del governo Amato che hanno aderito all'appello di Marco Pannella. Conte segue le iscrizioni di Martelli, De Lorenzo, Ripa di Meana, Pagani, Facchiano. Salgono a sette i sottosegretari iscritti al Pr. A De Luca, Carta, Iossa, Lenoci, Principe, s'è aggiunto il sottosegretario alla Pubblica istruzione, il dc Giuseppe Matulli.

Con le ultime adesioni sono un'ottantina i parlamentari socialisti ora membri del Pr e tredici quelli democristiani.

Tra gli "esterni" hanno aderito Marina Ripa di Meana e il vignettista satirico Staino, l'inventore di "Bobo"; i giornalisti Paolo Frajese, Lello Bersani, Gianni Minoli; l'attore e regista Ricky Tognazzi; l'immunologo Ferdinando Aiuti; l'attrice Ilaria Occhini.

C'è anche un ex terrorista di "Prima linea", Sergio Segio, coordinatore della rivista "Narcomafie" del gruppo di Abele di Torino. Segio scrive: "Mi iscrivo da ex militante della lotta armata, da detenuto, da persona che vede centrale la battaglia per una giustizia giusta, per la garanzia dei diritti civili e sociali". E chiude: "Combattere le mafie e il narcotraffico non vuol dire più carcere o più repressione, bensì garanzia del diritto, di lavoro". Dal palco, Pannella ha anche comunicato l'iscrizione del presidente dell'Enea, Umberto Colombo.

 
Argomenti correlati:
congresso
gorbaciov mikhail
conte carmelo
ripa di meana carlo
stampa questo documento invia questa pagina per mail