Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
sab 02 mar. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Prava i svobodi - 23 luglio 1993
IL MONDO HA BISOGNO DI UNA FORZA POLITICA A LIVELLO TRANSNAZIONALE

SOMMARIO: Resoconto cronachistico dei risultati dell'Assemblea generale del Partito radicale transnazionale svoltasi a Sofia nel luglio 1993.

(Pubblicato nel numero del 23 luglio 1993 del settimanale "Prava i svobodi" /Diritti e libertà/)

"Quasi non esiste regione del mondo dove non siano fatti attentati alla pace e alla sicurezza, perciò la comunità mondiale deve agire con fermezza, senza vacillare, ad un livello transnazionale, per difendere l'ordine mondiale e perché siano garantiti i diritti dell'individuo", viene riferito nella mozione generale dell'Assemblea mondiale del Partito radicale transnazionale, che ha concluso i suoi lavori a Sofia.

Nella mozione vengono anche definiti gli obiettivi prioritari che possono mobilitare numerosi nuovi iscritti in una dimensione popolare e far promuovere grandi iniziative e battaglie politiche con metodi nonviolenti, ghandiani.

Durante i lavori dell'Assemblea sono stati dibattuti gli obiettivi ed i progetti del partito sull'ambiente e sullo sviluppo ecologico dell'Europa centro-orientale e quelli relativi al diritto internazionale.

Circa 500 parlamentari di oltre 40 paesi hanno discusso anche il problema del rinnovamento organizzativo e statutario del partito, i problemi relativi alle risorse finanziarie, finora esclusivamente provenienti dal serbatoio italiano.

E' stato rieletto presidente del PRT il sig. Marco Pannella, membro del Parlamento europeo e deputato nella Camera del parlamento italiano, ed il nuovo presidente eletto del Consiglio generale è il giovane Olivier Dupuis, finora coordinatore per l'Europa centro-orientale. Tra i 40 nuovi membri del Consiglio generale figurano anche i deputati bulgari Konstantin Adzharov e Kolio Paramov.

Tra i numerosi interventi nei quattro giorni di lavori c'è stato anche quello del sig. Ibrahim Tatarli, iscritto al PRT e deputato del Movimento di diritti e libertà, che ha proposto all'Assemblea di appoggiare l'approvazione del protocollo complementare alla Convenzione dei diritti e delle libertà della persona che tratta i diritti delle minoranze ed è stato approvato nel febbraio 1993 dall'Assemblea del Consiglio d'Europa.

Nel corso dei lavori il presidente del parlamento bulgaro, Alexander Yordanov, ha portato un saluto ai partecipanti ed ha annunciato la sua iscrizione al Partito radicale. Il Presidente Zheliu Zhelev ha ricevuto una delegazione con a capo il segretario del partito Emma Bonino.

 
Argomenti correlati:
sofia
consiglio generale
stampa questo documento invia questa pagina per mail