Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
ven 24 mag. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Il quotidiano radicale - 25 ottobre 1993
Da Scalfaro i firmatari dell'Appello internazionale

SOMMARIO: Resoconto dell'incontro di una delegazione di firmatari dell'appello sul Tribunale ad hoc per la exJugoslavia con il Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, e registrazione integrale del messaggio inviato dal Presidente Scalfaro al segretario delle N.U. Boutros Boutros Ghali.

(1994 - IL QUOTIDIANO RADICALE, 25 ottobre 1993)

Venerdì 1· ottobre, una delegazione dei firmatari dell'appello sul Tribunale internazionale per i crimini commessi nell'ex Jugoslavia, composta tra gli altri da Emma Bonino, segretaria del Pr, Ottavio Lavaggi, tesoriere, Alfredo Biondi, vicepresidente della Camera, Mario Pendinelli, Renzo Foa, Antonino Zichichi, Liliana Cavani, ha illustrato al Presidente della Repubblica il senso e l'urgenza dell'iniziativa promossa dal Partito Radicale. Come promesso alla delegazione, il Presidente Scalfaro ha inviato il 7 ottobre al Segretario Generale delle Nazioni Unite Boutros Boutros Ghali la lettera che qui pubblichiamo.

***************************************

Illustre e caro Segretario Generale,

ho ricevuto nei giorni scorsi una delegazione di firmatari dell'appello internazionale per l'istituzione del Tribunale Internazionale per i crimini di guerra e contro l'umanità commessi nei territori della ex-Jugoslavia, che mi hanno rivolto una pressante richiesta di intervento affinché lo stesso Tribunale possa divenire pienamente operativo a scadenza per quanto possibile ravvicinata.

So bene quanto Ella, Signor Segretario Generale, si sia personalmente adoperata per la realizzazione di una iniziativa così importante per la difesa dei principi generali di giustizia che sono alla base della stessa Carta dell'Organizzazione delle Nazioni Unite.

Voglio dirLe quindi, innanzitutto, che tutti coloro che hanno a cuore nel mondo gli interessi della pace e della civile convivenza Le sono grati per il personale contributo offerto alla realizzazione pratica delle Risoluzioni 808/93 e 827/93 del Consiglio di Sicurezza.

Mi consenta anche di farLe pervenire espressioni di gratitudine per la sensibilità di cui ha dato prova acconsentendo ad incontrare, al Suo ritorno a New York da una difficile missione in Somalia, una delegazione di firmatari dell'appello guidata dall'on. Marco Pannella, che La intratterranno sull'attenzione con cui l'opinione pubblica internazionale segue questo problema. La piena operatività del Tribunale Internazionale è obiettivamente importante, in questa fase così delicata della congiuntura europea e mondiale, per la stessa credibilità dell'Onu.

Di tutto cuore Le invio quindi un affettuoso augurio di successo, certo che Ella continuerà ad operare per il conseguimento di questo importante traguardo con la passione e la tenacia che Le hanno già assicurato il rispetto e la stima di tutti gli uomini di buona volontà.

Mi creda, con viva cordialità

Oscar Luigi Scalfaro

 
Argomenti correlati:
tribunale internazionale
scalfaro oscar luigi
messaggio
Boutros ghali boutros
stampa questo documento invia questa pagina per mail