Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
mar 21 mag. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Partito radicale, Lista Pannella - 16 marzo 1994
I REFERENDUM PROMOSSI o CO-PROMOSSI DAL PR O DALLA LISTA PANNELLA

1975

- Depenalizzazione dell'aborto

(il referendum non si è svolto per l'approvazione nel maggio 1978 della legge 194 sull'aborto)

1977

- Abrogazione della legge Reale

(il referendum si è svolto nel giugno 1978: Sì 23,5%; No 76,5%)

- Abolizione del finanziamento pubblico dei partiti

(il referendum si è svolto nel giugno 1978: Sì 43,6%; No 56,4%)

- Modifica della legge manicomiale

(il referendum non si è svolto per l'approvazione nel maggio 1978 della legge 180 sui manicomi)

- Abolizione dei reati d'opinione e d'associazione del Codice Rocco

(dichiarato inammissibile dalla Corte Costituzionale)

- Abolizione della Commissione Inquirente (Tribunale speciale dei Ministri)

(il referendum non si è svolto per l'approvazione nel maggio 1978 della legge di "riforma" dell'Inquirente)

- Abrogazione del Concordato

(dichiarato inammissibile dalla Corte Costituzionale)

- Abolizione dei tribunali militari

(dichiarato inammissibile dalla Corte Costituzionale)

1980

- Abolizione della legge "Cossiga" sull'ordine pubblico

(il referendum si è svolto nel maggio 1981: Sì 14,9%; No 85,1%)

- Abolizione dei reati d'opinione e d'associazione del Codice Rocco

(dichiarato inammissibile dalla Corte Costituzionale)

- Abolizione dell'ergastolo

(il referendum si è svolto nel maggio 1981: Sì 22,6%; No 77,4%)

- Abolizione della Caccia

(dichiarato inammissibile dalla Corte Costituzionale)

- Abolizione del porto d'armi

(il referendum si è svolto nel maggio 1981: Sì 14,1%; No 85,9%)

- Abolizione dei tribunali militari

(il referendum non si è svolto per l'approvazione nel maggio 1981 della legge 180 di "riforma" dei tribunali militari)

- Liberalizzazione delle non-droghe (uso e commercio dell'hascisc e della marijuana)

(dichiarato inammissibile dalla Corte Costituzionale)

- Smilitarizzazione della Guardia di Finanza

(dichiarato inammissibile dalla Corte Costituzionale)

- Abrogazione delle norme sulla localizzazione delle Centrali nucleari

(dichiarato inammissibile dalla Corte Costituzionale)

- Depenalizzazione completa dell'aborto

(il referendum si è svolto nel maggio 1981: Sì 11,6%; No 88,4%)

1986

- Responsabilità' civile del magistrati

(il referendum si è svolto nel novembre 1987: Sì 80,2%, No 19,8%)

- Abrogazione della Commissione Inquirente

(il referendum si è svolto nel novembre 1987: Sì 85,0%, No 15,0%)

- Modifica del sistema elettorale del Consiglio superiore della magistratura

(dichiarato inammissibile dalla Corte Costituzionale)

- tre referendum antinucleari: partecipazione italiana a consorzi internazionali che promuovono iniziative nel campo dell'energia nucleare (tipo il reattore Superphoenix); contributo dello Stato agli enti locali che accettino la localizzazione delle centrali nucleari; parere degli enti locali, che da consultivo deve diventare vincolante

(i referendum si sono svolti nel novembre 1987. Localizzazione centrali: Sì 80,6%, No 19,4%; contributi agli enti locali: Sì 79,7%, No 20,3%; centrali all'estero: Sì 71,9%, No 28,1%)

- Abolizione della caccia (due referendum)

(dichiarato inammissibile dalla Corte Costituzionale)

1990

- Abolizione della caccia (2)

(referendum annullati perché non viene raggiunto il quorum del 50,1 per cento degli elettori)

- Riduzione dei pesticidi

(referendum annullato perché non viene raggiunto il quorum del 50,1 per cento degli elettori)

- Sistema elettorale del Senato

(dichiarato inammissibile dalla Corte Costituzionale)

- Estensione del sistema elettorale maggioritario ai comuni con più' di 5 mila abitanti

(dichiarato inammissibile dalla Corte Costituzionale)

1992

- NOMINE BANCARIE: abrogazione della norma che accentra il potere di nomina dei vertici delle Casse di risparmio nel Ministro del Tesoro.

(il referendum si è svolto nell'aprile 1993: Sì 89,8%, No 10,2%)

- INTERVENTO STRAORDINARIO MEZZOGIORNO: abrogazione della legge sull'intervento straordinario nel mezzogiorno ad eccezione delle norme per il sostegno alle attività produttive.

- MINISTERO PARTECIPAZIONI STATALI: abrogazione della legge istitutiva del Ministero delle Partecipazioni Statali.

(il referendum si è svolto nell'aprile 1993: Sì 90,1%, No 9,9%)

- LEGGE DROGA: abrogazione delle sanzioni penali per i consumatori e delle norme che limitano la libertà del medico.

(il referendum si è svolto nell'aprile 1993: Sì 55,3%, No 44,7%)

- FINANZIAMENTO PUBBLICO: abrogazione del finanziamento pubblico annuale ai partiti politici.

(il referendum si è svolto nell'aprile 1993: Sì 90,3%, No 9,7%)

- CONTROLLI AMBIENTALI: per sottrarre i controlli ambientali alle USL

(il referendum si è svolto nell'aprile 1993: Sì 82,5%, No 17,5%)

- LEGGE ELETTORALE SENATO: abrogazione di norme della legge elettorale del Senato affinché il sistema di elezione sia effettivamente uninominale-maggioritario

(il referendum si è svolto nell'aprile 1993: Sì 82,7%, No 17,3%)

- LEGGE ELETTORALE COMUNI: Abolizione del sistema proporzionale ed estensione di quello maggioritario per l'elezione dei Consigli comunali

1994

- ABROGAZIONE DEL SOSTITUTO DI IMPOSTA IN CAMPO FISCALE.

- FACOLTA' DI ISCRIZIONE AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE O AD UNA ASSICURAZIONE PRIVATA.

- ABOLIZIONE DELLA CASSA INTEGRAZIONE STRAORDINARIA

- ABOLIZIONE DELLE TRATTENUTE AUTOMATICHE SU RETRIBUZIONI E PENSIONI PER QUOTE D'ISCRIZIONE AI SINDACATI

- ABOLIZIONE DELLA PUBBLICITA' RAI

- LIBERALIZZAZIONE DELLE AUTORIZZAZIONI AL COMMERCIO

- LIBERALIZZAZIONE DEGLI ORARI DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI

- MODIFICA DELLE LEGGI ELETTORALI DELLA CAMERA E DEL SENATO (due referendum) per far eleggere tutti i deputati e senatori con il sistema uninominale maggioritario anglosassone, senza quota proporzionale.

- LEGGE ELETTORALE PER I COMUNI. Per estendere a tutti i Consigli comunali il sistema maggioritario con l'elezione diretta del Sindaco.

- PRIVATIZZAZIONE DELLA RAI

- ABOLIZIONE DELLA TESORERIA UNICA

- ABOLIZIONE DEL SOGGIORNO CAUTELARE

 
Argomenti correlati:
cronologia
caccia
finanziamento pubblico
nucleare
ergastolo
uninominale
tasse
fisco
giustizia
sindacati
stampa questo documento invia questa pagina per mail