Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
mar 23 apr. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Dupuis Olivier - 23 marzo 1994
(5) Digiuno di Olivier Dupuis per il tribunale internazionale

SOMMARIO: Nel corso del digiuno Dupuis si rivolge anche a Boutros Boutros Ghali, Segretario Generale delle Nazioni Unite, in ragione dell'interesse dimostrato dal Segretario Generale per l'istituzione del Tribunale ad hoc e per le iniziative del Partito radicale.

----------------------------------

All'attenzione del Signor Boutros Boutros Ghali

Segretario Generale delle Nazioni Unite

United Nation's Plaza

New York

N.Y. 10017 USA

Roma, 23 marzo 1994

Signor Segretario Generale,

siamo numerosi nel mondo a seguire con grande attenzione e fiducia i lavori della Quinta Commissione delle Nazioni Unite. In effetti, come Lei sa, essa dovrebbe, nel corso di questa sua sessione, mettere un punto finale ad una questione che Le sta, e ci sta, particolarmente a cuore: quella del finanziamento del Tribunale ad hoc sui crimini commessi nella ex Jugoslavia, ultimo ostacolo da superare perché il Tribunale diventi effettivamente operativo.

Una questione che, se fosse ulteriormente rinviata, rischierebbe di mettere in pericolo non solo l'esistenza del Tribunale ad hoc ma indebolirebbe la prospettiva di potere, come Lei ha lasciato intendere, istituire il Tribunale penale internazionale già in occasione del cinquantenario dell'Organizzazione che Lei ha l'onore di dirigere.

E' in questo contesto che ho intrapreso il 13 marzo scorso uno sciopero della fame di dialogo con i membri della Quinta Commissione e che più di duecento persone, tra le quali numerosi parlamentari e personalità, vi si sono associate durante questa settimana.

Mi rivolgo a Lei, Signor Segretario Generale, non solo in ragione della posizione che Lei ha difesa e promossa in quanto responsabile dell'Onu ma anche in ragione dell'interesse, e credo, della simpatia che Lei ha testimoniato nei confronti delle iniziative del Partito radicale sul fronte del diritto e della giustizia internazionale e su quello del rafforzamento e della democratizzazione dell'Onu, con la speranza che, nel quadro delle competenze che sono le Sue, Lei possa intervenire affinché la questione del finanziamento sia definitivamente risolta durante la presente sessione della Quinta Commissione.

RingraziandoLa della Sua attenzione, La prego di gradire, Signor Segretario Generale, l'espressione della mia più alta considerazione,

Olivier Dupuis

(Presidente del Consiglio Generale del Partito radicale)

 
Argomenti correlati:
onu
nonviolenza
lettera
finanziamento
stampa questo documento invia questa pagina per mail