Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
mer 24 lug. 2024
  cerca in archivio   NOTIZIE
San Quirino, Stefano Santarossa: l'acquedotto, l' Ato e la casta

San Quirino, 14 gennaio 2008

• Dichiarazione di Stefano Santarossa, capogruppo Unione di San Quirino, direzione di Radicali Friulani

Prendo atto che il Sindaco, Corrado Della Mattia, nonché vicepresidente dell’Ato, non è a conoscenza della situazione dell’Acquedotto di San Quirino.
A leggere la situazione descritta nel progetto generale di ristrutturazione dell’acquedotto del nostro Comune infatti la situazione è tutt’altro che rosea con la rete che presenta buona parte delle condotte realizzate più di 40 anni fa, tubazioni prevalentemente in cemento-amianto e con diametri che risultano non sufficienti a garantire le portate richieste.
La rete distributrice esistente, a causa della vetustà e dell’obsolescenza delle tubazioni e degli allacciamenti, è un colabrodo con perdite diffuse valutate pari al 50% delle portate immesse in rete.
L’anno scorso è stato approvato il progetto generale di ristrutturazione (un progetto preliminare) ma affinchè diventi operativo è necessario completarne la progettazione e dare l’avvio ai lavori. Putroppo l’Amministrazione, guidata Corrado Della Mattia, che ricopre anche la carica di consigliere di Amministrazione dell’Ato, non ha dato priorità a tali interventi preferendo interventi di altro tipo, a pioggia, ma non strutturali.
Sorprende inoltre il fatto che il Sindaco scarichi la responsabilità sull’ATO, ente amministrativo, del quale fa parte in quanto consigliere di Amministrazione, remunerato con rimborso a gettone di 300 euro a seduta.
L’ATO ad oggi presenta una struttura dove le sedie occupate dai politici superano il numero dei dipendenti, un espediente attraverso cui si è voluto creare un ente intermedio controllato dalla politica e che serve solo ad arrotondare lo stipendio dei sindaci o loro delegati.

http://www.radicalifriulani.it/node/4980



IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail