Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
lun 22 lug. 2024
  cerca in archivio   NOTIZIE
Gorizia, Radicali: Al neo presidente Tondo diciamo: non eliminare il difensore civico ma riforma la sua elezione

Gorizia, 9 maggio 2008

• Dichiarazione di Pietro Pipi, segretario dell'Ass.ne Radicale Goriziana Trasparenza Ť Partecipazione

Il neo Presidente annuncia che vuole tagliare gli sprechi della politica. Ottimo.  La rivoluzione liberale però non consiste nel liberarsi di quelle figure utili alla difesa dei diritti dei cittadini-contribuenti come il difensore civico ma nel liberare i contribuenti dai costi della partitocrazia sottraendo dalle voraci fauci dei politici gran parte di quel sottopancia della gestione amministrativa locale legato ad enti inutili.

 

Il nodo sta proprio qui: se si usano le nomine per creare clientele anche la funzione pi√Ļ nobile pu√≤ diventare inutile perch√® asservita al potente che ti piazza sulla poltrona ma se sono i cittadini a legittimarti con il loro voto la musica cambia. Perch√® non allargare allora alla regione l'elezione diretta del difensore civico? A destra abbiamo i campioni del maggioritario, nel PD quelli dell'election day, a sinistra i sostenitori della democrazia diretta ma per dare ai cittadini il diritto di eleggersi direttamente il loro difensore tutti zitti...?

 

Noi Radicali questa elezione diretta la vogliamo e martedì 13 maggio organizzano un dibattito pubblico che vuole fare il punto su " fatti e misfatti" di questa farsesca elezione. L'obiettivo del dibattito però è quello di capire chi vuole dare corpo insieme ai radicali ad un referendum cittadino a favore dell'elezione diretta. Hanno manifestato volontà di aderire a questo comitato: Renato Fiorelli e Federico Fanzini.

Tra le adesioni raccolte ad oggi con il nostro appello on-line per l'elezione diretta registriamo con estremo entusiasmo l'adesione di un solo consigliere comunale: Donatella  Gironcoli

 

Nell'incontro torneremo ad appellarci a tutti i consiglieri comunali perchè pretendano la valutazione comparativa dei 28 curricula depositati in Comune. Come accadde quando fummo costretti a denunciare il Presidente Roldo anche in questo caso vorremmo evitare il ricorso, ma come in passato, se solo questo servirà a ripristinare la legalità del Consiglio, ricorreremo ad un giudice.

 

Prossimi appuntamenti dei radicali: il 19, giorno dell'elezione in Consiglio, cartellonata fuori dall'aula e esperimento del paranormale eseguito dal dr Pietro Pipi, segretario dell'associazione radicale. Pipi, prima della seduta del Consiglio, si metterà in contatto con gli spiriti e scriverà su di un foglio il nome del vincitore. Un pò come faceva Giucas Casella per il vincitore di San Remo.

 

Pietro Pipi

Segretario Associazione Radicale Goriziana

Trasparenza è Partecipazione

 

328 8667228

 



IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail