Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
sab 20 lug. 2024
  cerca in archivio   NOTIZIE
Udine: 20 giugno "Dopo Chianciano. Temi e prospettive politiche", con Rita Bernardini e Mauro Del Bue

Udine, 19 giugno 2008

• Dichiarazione di Rita Bernardini, Segretaria di Radicali Italiani e deputata radicale-PD

Dopo Chianciano. Temi e Prospettive Politiche

Venerdì 20 giugno, alle ore 19.00 a Udine

Hotel Astoria Italia, Piazza XX Settembre, 24

Rita Bernardini - Mauro Del Bue

Coordina - Giorgio C. Riva

Introduce - Luca Taddio

 

In vista dell'incontro Rita Bernardini ha dichiarato:

 

"L'Assemblea dei Mille di Chianciano, convocata con lungimiranza da Marco Pannella e Mauro Del Bue prima delle elezioni, ha rappresentato un’occasione importante di incontro e dibattito dopo il sorprendente esito del voto, e ha aperto uno spazio di riflessione e proposta politica, a cui hanno preso parte tra gli altri personalitĂ  come Cesare Salvi, Elettra Deiana, Luigi Manconi, Pasqualina Napoletano, Gianni Cuperlo, Renata Polverini, Marco Boato, e che si è avvalso anche del contributo di Maurizio Sacconi e Gianfranco Rotondi, oggi entrambi ministri della Repubblica.

L’Assemblea dei Mille, però, non è stato un momento isolato, ma l’inizio di un confronto che ha giĂ  trovato seguito in due incontri, grazie a cui il “Dopo Chianciano” ha assunto la forma di una vera e propria struttura. L’ultima assemblea, infatti, ha costituito un "Comitato per le proposte politiche" che dovrĂ  riferire alla III Assemblea, giĂ  convocata per il 12 e 13 luglio.

L'ampia partecipazione fatta registrare da questi appuntamenti, l'interesse suscitato e il consenso al di lĂ  delle migliori aspettative sono un chiaro segnale del bisogno di analisi e confronto tra le forze di sinistra - ma non solo - per affrontare la nuova situazione istituzionale e politica, scaturita dal voto che ha spazzato via dal Parlamento intere classi dirigenti di consolidate appartenenze politiche.

Un'analisi seria, finalizzata ad individuare e costruire l’alternativa al degrado del nostro Paese – e non solo - non può però prescindere dalla lucida consapevolezza dello stato di non democrazia in Italia, che ha attraversato i decenni della Repubblica e che oggi si trova in profonda crisi. Una crisi che può evolversi sia in senso ulteriormente negativo, sia - ma solo se si è davvero coscienti di quanto ci è accaduto - nella conquista, finalmente, di spazi di democrazia e di diritto finora negati al popolo italiano".

INFO

e-mail: comitatoudine@partitosocialistafvg.eu

Valter Beltramini, cel. 3290238228

e-mail: valter.beltramini@fastwebnet.it



IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail