Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
mer 24 lug. 2024
  cerca in archivio   NOTIZIE
Gorizia/visita deputato Parlamento tibetano in esilio, Pipi: questo appuntamento è un nuovo inizio, non solo buoni sentimenti ma scelte politiche che possono orientare lo sviluppo del nostro territorio

Gorizia , 11 agosto 2008

• Dichiarazione di Pietro Pipi, Segretario Associazione Radicali Goriziana “Trasparenza č Partecipazione”

"La situazione in Tibet è drammatica", con queste parole il Presidente Chopel ha scritto ai Radicali per spiegare che le massime autorità civili e religiose hanno deciso di non lasciare la sede indiana di Dharamsala. Sarà comunque garantita una presenza di altissimo profilo. Il Presidente Chopel ha delegato Mr Sonam Monkhar - deputato parlamento tibetano in esilio a Dharamsala (India), il venerabile Ghesce Lobsang Pendhe e il lama Lobsang Dolkar del centro tibetano FVG accompagnati Bruno Mellano, Presidente di Radicali Italiani e Pietro Pipi, segretario associazione radicale GO. Questo il programma della giornata: ore 11.00 incontro istituzionale in Provincia con Presidente Consiglio provinciale Fabbro, ore 16.00 incontro in Comune ricevuti dal Sindaco Romoli, a seguire visita città e mostra su Israele, infine dalle 18 alle 19.30 la delegazione sarà presente al Bar "Ai Giardini" di Corso Verdi per una conferenza stampa di chiusura e per incontrare la cittadinanza. Siamo in continuo contatto con gli uffici di Dharamsala che ci informano della tragicità di quanto accade in queste ore. Ai giardini si potrà incontrare e parlare direttamente con questi testimoni ufficiali di quanto accade realmente in Cina in queste ore e che il sistema dell'informazione non riesce a far conoscere nella sua drammaticità." Nel 1997 da studente universitario, dice Pipi, promossi e seguii in prima persona la vicenda della laurea e della cittadinanza onoraria a SS il XIV Dalai Lama.

Queste onorificenze hanno un senso se e solo se non restano atti isolati ma se invece sanciscono l'ufficialità di un impegno di collaborazione, amicizia e solidarietà. In questi 10 anni e' stato triste assistere ad un atteggiamento poco attivo di istituzioni, enti locali e università. Per noi l'appuntamento di oggi e' un nuovo inizio. Non si tratta solo di buoni sentimenti ma di scelte politiche che possono orientare lo sviluppo del nostro territorio. Abbiamo contattato oltre a Sua Eccellenza l'arcivescovo anche il prof. Gabassi. Abbiamo fiducia in un loro riscontro. Che futuro può avere il polo di Scienze Internazionali e Diplomatiche se non coglie un'occasione come questa per programmare convegni, incontri e seminari accademici? Il tricolore sul Sabotino sarà pure una questione rispettabile ma per i Radicali la sfida culturale è il passaggio da una prospettiva provinciale ad una europea, da una nazionale ad una transnazionale, noi speriamo davvero che ci si possa interessare a queste realtà con lo stesso calore con cui si dibatte del tricolore sul monte o delle vacanze dei vip.



IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail