Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
sab 20 lug. 2024
  cerca in archivio   NOTIZIE
Stefano Santarossa, presidente di Radicali friulani, chiede la tessera al Pd per sostenere Ignazio Marino

Pordenone, 13 luglio 2009

Sulla scia della candidatura di Ignazio Marino, domani chiederò al segretario provinciale Francesca Papais la tessera del PD. 

 

Sottolineo che tale richiesta risponde all'urgenza del rinnovamento del Partito Democratico, e la candidatura di Marino rappresenta una scossa , in un momento in cui il rischio per il PD è quello di un  processo involutivo dove decisioni e uomini vengono prese e scelti  all'interno delle segreterie dei vecchi apparati dei vecchi partiti (Ex DS e Margherita).

Marino, come ha sottolineato Marco Pannella , è il leader "desiderato e atteso dal popolo del PD". Ignazio Marino rappresenta l'argine contro l'invadenza del Chiesa anche nella sinistra.

Proprio dalla Chiesa, dopo il caso di Eluana Englaro,  infatti è arrivato l'ordine di cacciarlo dal ruolo di presidente della Commissione Sanità lasciando spazio a Dorina Bianchi, ex Udc e politicamente vicina a Beppe Fioroni. In questi anni Ignazio Marino oltre ad aver sostenuto la battaglia di Beppino Englaro si è battuto in Parlamento per il rispetto della volontà del paziente, anche di poter legittimamente rifiutare dei trattamenti che procurano inutili sofferenze , ossia per il diritto  alla libera scelta di ciascuno di noi rispetto alle terapie mediche.

Líaltro punto che mi convince nel programma di Ignazio Marino √® la chiarezza nel porre la richiesta di una riforma dellíUniversit√† e del mondo del lavoro che metta come cardine il riconoscimento del valore e del curriculum dei giovani.

Che la meritocrazia e la trasparenza non siano una peculiarità del sistema universitario italiano è purtroppo un dato di fatto, anzi oggi i laureati si trovano davanti a meccanismi che tendono a penalizzare i giovani migliori.

Per questo domani, con la tessera radicale in tasca, chiederò di iscrivermi al PD.



IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail