Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
gio 18 apr. 2019
  cerca in archivio   COMUNICATI
Trinità (Cn), ore 21: dibattito "Noi, gli altri, noialtri", partecipa -fra gli altri- Bruno Mellano.

13 marzo 2010

Il gruppo “Il Paiolo” organizza per sabato 13 marzo alle ore 21, presso la biblioteca civica di Trinità, un incontro-dibattito dal titolo “Noi, gli altri, noialtri. Riflessioni politiche su migrazioni, identità, convivenza”. All’incontro sono invitati i candidati alle prossime elezioni regionali. L’antropologo Francesco Remotti proporrà una riflessione iniziale su questi temi, con cui i politici e il pubblico presente saranno chiamati a confrontarsi. L’idea è quella di creare uno spazio di discussione e riflessione su un tema delicato e importante come quello delle migrazioni e della convivenza, una delle questioni che si pongono al centro del dibattito elettorale.
La questione del rapporto tra “noi” e gli “altri” è di centrale importanza nelle politiche nazionali e regionali. “Noi”e gli “altri” sono all'apparenza due parole semplici e chiare. E' tuttavia, a pensarci bene, viene da chiedersi: '”Noi, chi?”. Noi trinitesi, fossanesi, cuneesi, piemontesi, padani, italiani, europei? Occidentali? Chi sta nel “noi” e chi sta fuori? Chi lo decide? E poi: chi sono gli “altri”? Younis, nato e cresciuto in Italia, studente alle scuole medie di Fossano fa parte di “noi” o di “altri”? E Giovanni, trinitese che lavora e vive da 10 anni in Cina, è uno di “noi” o è già un altro? E i trinitesi che lavorano e vivono in Francia, Romania, Albania, Stati Uniti, Inghilterra, Belgio, Brasile, Olanda sono “noi”? Francesco Remotti introdurrà a questi temi, cedendo poi la parola ai politici locali e chiedendo loro di esprimere e dibattere le loro idee su identità e convivenza.

Francesco Remotti è uno dei più importanti antropologici italiani. E’ Professore ordinario di Antropologia culturale all’Università di Torino. Ha compiuto studi e ricerche in Africa ed è il fondatore della Missione etnologica italiana in Africa equatoriale sostenuta dal Ministero degli Esteri. E’autore di testi quali Noi, primitivi (Bollati Boringhieri), Contro l’identità (Laterza), Contro natura (Laterza) che hanno animato il dibattito italiano sulle questioni dell’intercultura. Di prossima uscita L’ossessione identitaria (Laterza), un pamphlet dedicato agli usi e abusi del concetto di “identità”.

Per informazioni relative alla serata è possibile chiamare il 339.4815580.

 



IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail