Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
sab 04 apr. 2020
  cerca in archivio   NOTIZIE
Pullia e Rosasco: perché aderiamo alla manifestazione del 24 aprile contro la vivisezione.

13 aprile 2010

Dichiarazione di Francesco Pullia, della Direzione nazionale di Radicali Italiani, e di

Alessandro Rosasco, della Giunta di Radicali Italiani.

La vivisezione non è scienza ma una forma di crudeltà utile solo agli ingenti giri d’affari delle industrie farmaceutiche, non di certo alla salute dei cittadini. Sono quasi tre milioni gli animali che, stando ai dati forniti dalla Gazzetta Ufficiale n. 243 del 16/ 10/ 2008 nel periodo 2004 - 2006, soltanto in Italia sono stati rinchiusi in gabbie, sottoposti a violenza per esperimenti di ogni tipo e, infine, soppressi. E si tratta, purtroppo, di una cifra approssimata per difetto. Chi opera nel settore della ricerca sa perfettamente che ormai vengono adoperati, con risultati decisamente più attendibili, metodi alternativi al ricorso alla barbarie sugli animali. Tra l’altro, è appurato che il 90% dei farmaci testati sugli animali rivela sull’uomo effetti altrimenti non constatati. Per fare un salto di qualità a favore di un’autentica ricerca scientifica è necessaria una precisa volontà politica. Dopo la chiusura dell'allevamento Morini, che per trent'anni ha fornito cani e molte specie di roditori ai laboratori di vivisezione, adesso è il momento di mobilitarsi contro la Green Hill di Montichiari (BS), l'unico allevamento che destina cuccioli scodinzolanti di beagle a test di laboratorio, manipolazioni crudeli in nome della pseudo ricerca scientifica, infami sperimentazioni dell'industria cosmetica. La Green Hill intende, infatti, costruire altri capannoni che porterebbero a ben cinquemila i cani presenti dentro l'allevamento, un numero che fa ben comprendere la proporzione degli affari che si celano dietro la vivisezione.

Se il progetto si realizzasse, Montichiari verrebbe ad occupare un triste primato in ambito europeo. A titolo personale, ma anche nella consapevolezza di esprimere e rappresentare la sensibilità di tanti militanti radicali, intendiamo comunicare piena e convinta adesione alla manifestazione nazionale contro la vivisezione che, con inizio alle 14,30, si svolgerà sabato 24 aprile a Montichiari.



IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail