Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
ven 03 dic. 2021
  cerca in archivio   COMUNICATI
Rai. Beltrandi: la Bignardi fu allontanata per le dichiarazioni di Morgan su Berlusconi. Presentata interrogazione urgente al DG Masi
Dichiarazione di Marco Beltrandi, radicale, componente la Commissione di Vigilanza Rai

3 giugno 2010

Irene Bignardi ha rilasciato un’intervista nella quale ha affermato che Morgan, nel corso di una puntata delle Invasione barbariche nel quale era ospite, «Con i suoi modi visionari aveva mosso critiche al governo, aveva detto che il problema della Rai dipendeva da Berlusconi che aveva vinto e aveva piazzato i suoi, e aveva fatto un riferimento alla P2. Io francamente ridevo perche quelle frasi avevano un tono surreale».

la Rai non approvò tanta libertà di espressione, tanto che la puntata fu mandata in onda con un ritardo mai spiegato, ed inspiegabile visto che fu sostituita da un cartoon, Paperino. Il fatto impedì ai telespettatori abituali di fruire della puntata, e visto l’orario particolarmente tardo in cui fu mandata in onda la visione della trasmissione fu riservata a pochissimi spettatori.

ciò ha causato la rottura dei rapporti tra la Rai e la Bignardi, incapace di comprendere le motivazioni di questa sorta di censura, tanto da considerare il comportamento come “Un attacco professionale inaccettabile.”.

La giornalista ha esplicitamente affermato che aveva ricevuto avvertimenti sul fatto che, essendo di sinistra, avrebbero tentato di “farla fuori”. Così conclude « purtroppo i luoghi comuni — che io detesto e cerco sempre di sfatare — sono veri, spesso. Almeno nel caso della Rai: un luogo dove vince lo strapotere della politica e dove non si pensa al prodotto: "L’Era Glaciale" andava bene».

Per fare chiarezza e ricevere le dovute informazioni al riguardo, ho presentato un’interrogazione urgente al DG Della Rai, Masi.



IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail