Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
mer 18 mag. 2022
  cerca in archivio   COMUNICATI
Rai, Staderini: la riforma della governance da sola non basta
Prima si rispettino le regole vigenti.

Roma, 14 giugno 2010

• Dichiarazione di Mario Staderini, Segretario di Radicali Italiani

La questione posta dal Segretario del PD, ovvero la governance della RAI e la necessità di un amministratore delegato che risponda per intero dell’operato della Concessionaria, è tema serio e bene ha fatto Bersani ad inserirlo nell’agenda politica.

Discuterne, però, senza avere presente la situazione pluridecennale di una RAI che viola in maniera sistematica gli obblighi di servizio pubblico, sarebbe un errore.
Senza ottenere il rispetto delle regole vigenti, quelle future rimarranno lettera morta.
L’autonomia e l’indipendenza auspicate, se non ancorate alla legge ed all’effettivo diritto dei cittadini ad una informazione completa ed aperta alle diverse realtà politiche e sociali, si tradurrebbero nell’arbitrio che oggi viene garantito a testate e conduttori in modo che ciascun blocco di potere ne abbia un tornaconto.
Nel merito della proposta Bersani esprimo da subito due riserve: l’estensione a Regioni e Comuni del potere di nomina del Consiglio di amministrazione, infatti, non rimuove il controllo partitocratico della RAI , semmai lo diluisce nei centri di potere locale. Anche per questo, il nodo centrale resta quello non affrontato della privatizzazione e del rispetto degli obblighi di servizio pubblico.


IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail