Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
gio 25 apr. 2019
  cerca in archivio   NOTIZIE
Diritto e Libertà: in vendita nelle migliori librerie il diciottesimo numero della rivista «Diritto e Libertà», dedicato ad Aldo Capitini

30 giugno 2010

«DIRITTO E LIBERTÀ», la libera rivista di politica transnazionale e di iniziativa radicale dedica il suo 18° numero alla figura e all’opera di Aldo Capitini.

Le pagine della rivista intitolata «Aldo Capitini. Un nuovo tempo e un nuovo spazio nell’apertura alla realtà di tutti» includono anche la pubblicazione, curata da Andrea Maori, degli Atti del Convegno svoltosi a Perugia a quarant’anni dalla scomparsa del filosofo umbro.
Il direttore di «Diritto e Libertà», Mariano Giustino, nella sua presentazione di questo numero così scrive:
«La pedagogia di Capitini, il messaggio del dialogo e della capacità infinita di ascolto; del rispetto per la purissima verità di ogni essere e della partecipazione di tutti alla costruzione della democrazia devono divenire patrimonio di ciascuno, entrare nelle scuole e nelle università ad arricchire la formazione di individui capaci di innovare la politica e di restituirla al suo nobile e autentico compito, quello di cambiare lo stato di cose esistente; devono nutrire di civiltà democratica il difficile e, troppo spesso, tormentato percorso di uomini e di cittadini nel mondo.
Capitini è stato un politico e un intellettuale assai scomodo. La forte carica innovatrice della sua visione e del suo impegno nonviolento e democratico, del suo liberalsocialismo, si è non solo misurata con l’ideologia fascista e il regime cui ha dato vita, ma è stata denegata e oscurata anche da una sinistra massimalista, giacobina e violenta.
Egli è stato inoltre un religioso scomodo perché anticlericale, fervente sostenitore di una religiosità laica e dunque aperta.
Con questo numero «Diritto e Libertà» ha inteso dare il proprio contributo, a che questa grandissima figura di intellettuale sia liberata dalla spessa coltre di oblio che l’ha avvolta e occultata, e possa essere conosciuta e studiata in Italia e nel mondo, al di là di ogni angustia retorica e celebrativa».
«Diritto e Libertà» è in vendita nelle migliori librerie;
per informazione e abbonamenti:
redazione@dirittoeliberta.it – tel. 335.6801258
 


IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail