Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
mer 20 feb. 2019
  cerca in archivio   RASSEGNA STAMPA
Enel rilancia sulla Russia e pensa al nucleare

• da Il Mattino del 7 luglio 2010

di r.amo.

Sei anni fa lo sbarco a San Pietroburgo. Oggi Enel rilancia sulla Russia. «Uno dei mercati energetici più promettenti al mondo», per Fulvio Conti, amministratore delegato del gruppo, ieri a Mosca per il primo Investor Day nel Paese. Pronto ad annunciare a una sessantina tra investitori e analisti finanziari obiettivi e progetti. Un miliardo di investimenti in più entro il 2014, oltre agli attuali 3,3 miliardi. E l`obiettivo di quadruplicare, o quasi, il margine operativo lordo (l`Ebitda) fino a 1.099 milioni di curo. Nel frattempo, Enel sbarcherà nel nucleare. Il dossier è ancora allo studio ma la centrale nell’enclave russa di Kaliningrad, può essere «una piattaforma» cruciale per vendere energia a Germania e Polonia. Poi lancerà la sfida nell`idroelettrico, e nelle energie rinnovabili. Già entro la fine dell`anno, promette Conti, entreranno in servizio i due nuovi cicli combinati -da 410 megawatt ciascuno della società di generazione Ogk-5, di cui Enel detiene 1156,39%.1`obiettivo annunciato è aumentare la capacità installata da 8.200 a 8.800 megawatt, coprendo per 35 anni il 50% della domanda di gas di Ogk-5 con il metano che verrà prodotto a partire da fine 2011 nei giacimenti siberiani di Severenergia, la joint venture tra Gazprom (51%), Eni (29,4%) ed Enel (19,6%). Del resto, la posta in gioco è alta. Nel 2009 Ogk-5 (4 centrali, di cui tre a gas e una a carbone), che alla Borsa di Mosca capitalizza 2,3 miliardi di euro, ha prodotto 39 terawattora, più della metà di quanto prodotto dalle centrali Enel in Italia. Nega vendita di energia, invece, Enel opera con Rusenergosbyt (49,5%), il più grande fornitore di elettricità nel Paese. Oggi serve 200 mila clienti (tra cui le ferrovie russe) in 54 regioni dei Paese, e in tre anni ha raddoppiato le vendite. Male potenzialità di crescita sono ancora importanti. Entro il 2019 sono previsti 280 miliardi di dollari di investimenti in tutto il settore.



IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail