Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
mer 24 lug. 2024
  cerca in archivio   NOTIZIE
CAPEZZONE: L’UE DEVE CONTARE DI PIÙ

11 giugno 2004

  • da "Messaggero veneto", Pag.9 (Regione)


    TRIESTE.Daniele Capezzone, segretario nazionale dei Radicali ed eurocandidato nella lista «Emma Bonino», parla chiaro. «Il Parlamento europeo oggi non conta nulla - accusa - e le decisioni vengono prese dai rappresentanti dei singoli Governi nel corso di riunioni segrete». E intanto il Friuli-Venezia Giulia, al pari delle altre Regioni, a causa di una politica poco attenta, «rischia tantissimo, perché il sistema Italia non funziona». Capezzone, quale sarà il ruolo del Friuli-Venezia Giulia nella nuova Europa? «Credo che quello che vale per il Friuli-Venezia Giulia vale per tutte le Regioni italiane. Rischiamo tutti moltissimo perché il sistema Italia non funziona. I Paesi di nuovo ingresso hanno mercati del lavoro più efficienti e condizioni fiscali più vantaggiose. Oggi la globalizzazione è quella cosa - sottolinea - per cui i capitali viaggiano e si fermano dove trovano le condizioni economiche più vantaggiose». E oggi in Italia, «queste condizioni non ci sono». Basta risse fra politici, reclama Capezzone, « occorre radicalmente rendere più flessibile il mercato del lavoro, passare dalle parole ai fatti sul tema delle grandi infrastrutture. Queste sono le uniche condizioni a per essere più competitivi rispetto alle altre realtà, che rischiano di sorpassarci a grande velocità, infliggendoci dure lezioni». E serve chiarezza «che il voto ai riformisti radicali garantisce».
    Sonia Sicco


  • IN PRIMO PIANO







      stampa questa pagina invia questa pagina per mail