Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
sab 20 lug. 2024
  cerca in archivio   NOTIZIE
FRIULI/CONS. REGIONALI EVITINO PAPOCCHI PARTITOCRATICI E SCELGANO MODELLO BIPARTITICO AMERICANO

14 gennaio 2004

FRIULI/CONSIGLIERI REGIONALI EVITINO PAPOCCHI PARTITOCRATICI E SCELGANO MODELLO BIPARTITICO AMERICANO

Dichiarazione di Stefano Santarossa, Presidente dell’Associazione “Radicali friulani”


La Consulta ha dunque bocciato il testo di riforma dello statuto della regione Calabria, votato da entrambi da entrambi i poli, che proponeva il tandem tra presidente e vicepresidente, annullando di fatto il principio dell'elezione diretta.

Quindi non si tocca il principio del "simul stabunt, simul cadent". Invito il consiglio regionale a lavorare perchè il dibattito, in Friuli Venezia Giulia, sia serrato e tra tesi contrapposte si arrivi ad un'autentica riforma della nostra regione, in linea con la volontà popolare espressa dai cittadini con il referendum elettorale del 2002.
Invito Alessando Tesini, presidente del Consiglio regionale, a fare in modo che sia dato ampio spazio al dibattito e i consiglieri regionali ad uscire allo scoperto proponendo il nostro progetto di legge di riforma "Friuli Venezia Giulia, regione americana".

Abbiamo già fatto presentare il nostro testo in consiglio regionale nella scorsa legislatura da Mario Puiatti. Ma c'è il rischio che rimanga chiuso in un cassetto il nostro progetto che prevede il governatore eletto direttamente dai cittadini e un sistema con due o tre partiti, eletti con il sistema maggioritario a turno secco: nei collegi con 20000 abitanti chi vince va in consiglio regionale, chi perde sta a casa. Il modello americano, che stabilisce una completa autonomia funzionale, istituzionale e politica dei Parlamenti e dei Governi, costituisce tuttora l´unica soluzione per uscire dalle secche di un regionalismo incompiuto.


IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail