Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
mer 24 lug. 2024
  cerca in archivio   NOTIZIE
CANAPA AI MALATI (Messaggero Veneto del 22/05/02)

24 maggio 2002

Un ordine del giorno sarĂ  discusso dal consiglio comunale


«Sì all’uso medico della marijuana».
Lo chiedono alcuni consiglieri comunali udinesi in un Ordine del giorno presentato al sindaco Cecotti. Un odg firmato dal diessino Romeo Mattioli, dal Verde Emilio Gottardo, da Stefano Carlutti e Francesco Micelli rispettivamente delle liste civiche di maggioranza Impegno per Udine e Per Cecotti.

Dopo la Provincia (che tra l’altro, proprio oggi discute l’ordine del giorno dell’azzurro Fausto Deganutti) e la Regione Friuli–Venezia Giulia, e dopo il voto favorevole del consiglio regionale della Lombardia, anche il consesso civico udinese scende in campo per promuovere l’uso terapeutico della canapa indiana.

«Nel nostro ordinamento è giĂ  previsto l’utilizzo di diverse droghe per uso terapeutico, tra cui la morfina – spiega Romeo Mattioli, primo firmatario dell’ordine del giorno in questione –. Ma non solo: non dimentichiamo che la canapa indiana e i suoi derivati sono ritenuti scientificamente adatti a lenire la sofferenza di migliaia di cittadini malati. A nostro avviso i medici devono essere lasciati liberi di decidere con scienza e coscienza la prescrizione e l’uso della cannabis contro il dolore, cannabis che proviene da una pianta coltivata da millenni per cure che in Italia non possono e ne devono essere negate».

«Molti paesi tra cui la Germania, l’Australia, il Canada e gli Stati Uniti prevedono, nella loro legislazione, tale uso, garantendo la libertĂ  di cura del paziente e la libertĂ  di scelta terapeutica del medico – aggiunge Mattioli – e molti parlamentari e amministratori pubblici esponenti di diverse appartenenze partitiche e politiche, dai radicali, al centro sinistra e del centro-destra hanno assunto iniziative per sollecitare il varo di una legge ad hoc. Per questo motivi – si legge nel documento protocollato ieri a palazzo d’Aronco – invitiamo a chiedere al governo e al Parlamento di regolamentare l’uso medico della canapa indiana e dei suoi derivati. E per questi motivi impegnamo il presidente del consiglio comunale e il sindaco della cittĂ  di Udine a trasmettere il testo della presente mozione al governo e al parlamento nazionale».

La mozione di Deganutti che, come si diceva è all’ordine del giorno dell’odierne seduta del consiglio provinciale, chiede invece alla Regione Friuli Venezia Giulia di legiferare in materia di uso legale della canapa indiana e dei suoi derivati nella terapia contro il dolore


IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail