Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
mer 24 lug. 2024
  cerca in archivio   NOTIZIE
Referendum: ore 11.30 conferenza stampa a Trieste con Margherita Hack
Referendum: Margherita Hack testimonial della straordinaria mobilitazione di associazioni e forze politiche.
Conferenza stampa martedì 24 agosto a Trieste.

24 agosto 2004

Martedì 24 alle ore 11.30 al Caffè Tommaseo a Trieste, con Margherita Hack assieme a Radicali Italiani, all’Associazione Luca Coscioni e al Comitato di Contrasto della legge sulla PMA composto da Donne CGIL fvg, Donne UIL fvg, UDI Regionale fvg, Donne DS fvg, Donne PDCI fvg, Donne Legambiente fvg, Donne Rifondazione Comunista fvg, alcune esponenti del circolo margherita sanità di TS, donne militanti nei sindacati e nei partiti di centrosinistra che aderiscono personalmente fuori dalla sigla di appartenenza.

La conferenza stampa sarà l’occasione per presentare un Comitato Regionale Congiunto, per la mobilitazione di raccolta firme, oltre che sul referendum integralmente abrogativo, anche sui quesiti parziali. Questi ultimi riguardano le norme che comportano rischi per la salute della donna, che impediscono la ricerca scientifica sulle cellule staminali embrionali, che vietano la fecondazione eterologa, che affermano i diritti del concepito minando la stessa salute femminile.

Il Comitato di Contrasto aveva già raccolto in Friuli Venezia Giulia 2300 firme su un appello contro la legge in questione mentre Radicali Italiani e l’Associazione Coscioni, in regione, hanno raccolto da aprile ad oggi circa 10.000 firme sul quesito referendario unico. Il comitato congiunto, non avendo una struttura rigida e formale, sarà territorialmente rappresentato sia dai riferimenti individuati dal Comitato di Contrasto sia da quelli di Radicali Italiani e dell’Associazione Coscioni.

Come a livello nazionale, anche in regione si è resa infatti opportuna la collaborazione tra le forze politiche ed associative che hanno deciso di concorrere alla richiesta abrogativa dell'intera legge (Radicali Italiani, Associazione Luca Coscioni, SDI, PSI, Rifondazione Comunista, Italia dei Valori - Lista Di Pietro-Occhetto, Partito dei Comunisti italiani, Uil - Unione italiana lavoratori, Arcigay, Mammeonline, Udseonline, Amici della terra, Associazione liberale italiana, Giovani liberali, Repubblicani europei, Federazione Ass. Italiane Para-tetraplegici, Arci, Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, Cerco un bimbo, Crisalide AzioneTrans onlus, Arcidonna, Di'gay project onlus, Associazione ligure diabetici) e di parti di essa (tra cui Radicali Italiani, Associazione Luca Coscioni, parlamentari ed esponenti dei DS, dirigenti della CGIL, esponenti dei Verdi, rappresentanti del Tribunale dei diritti del Malato, di "Madre Provetta", "L'Altra Cicogna, la Lega Italiana Fibrosi Cistica, Hera associazione genitori talassemici, "Centri Cecos"). Il Comitato Regionale Congiunto consentirà la raccolta delle firme per tutti i cinque referendum permettendo ai cittadini di esprimere la propria scelta.

Come rappresentanti di Radicali Italiani e della Associazione Luca Coscioni sono previsti Christina Sponza, della Giunta Nazionale di Radicali Italiani, John Fischetti, membro del Consiglio Generale Nazionale della Associazione Luca Coscioni, ed i riferimenti di Gorizia, Ugo Raza, Pordenone, Stefano Santarossa, Tolmezzo, Stefano Barazzutti, Trieste, Marco Gentili e Alessandro Mendizza, Udine, Gianfranco Leonarduzzi.

Come rappresentanti di Comitato di Contrasto sono previsti la coordinatrice e referente di Gorizia M. Cristina Carloni e le referenti di Pordendone, Giuliana Pigozzo per le Donne CGIL, Trieste, Ondina Ceh dei DS, Lalla Uher di RC, Giuliana Zagabria per il PDCI Zanette Chiarotto per l'UDI, Luciana Boschin e Bianca Pani per il Circolo Margherita Sanità, Udine, Elena Gobbi per Legambiente.

Margherita Hack, che ha più volte espresso la sua contrarietà alla legge definendola "Una legge vergognosa che ci riporta ai tempi di Galileo Galilei", ha dato la sua adesione anche alla "Sessione costitutiva del Primo Congresso mondiale per la libertà di ricerca scientifica" che si terrà a Roma il 9 e il 10 ottobre prossimi ed è coordinato dall’Associazione "Luca Coscioni per la libertà della ricerca scientifica" a cui la prof. Hack stessa è iscritta.

L'evento è pubblico ed i cittadini sono invitati a partecipare e, soprattutto, a firmare.



IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail