Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
gio 18 lug. 2019
  cerca in archivio   COMUNICATI
Fisco, Visco, evasione. Capezzone: strategia poliziesca non serve. Bisogna puntare, invece, sulla "scaricabilità" di tutto
GOVERNO PASSA DALLA PARTE DEL TORTO ANCHE QUANDO PERSEGUE UN OBIETTIVO GIUSTO COME LA LOTTA ALL'EVASIONE
-Sul sommerso, la proposta della "scaricabilità" è venuta, a partire da Bruno Tabacci, dal nostro "tavolo dei volenterosi"
-Poliziesca e assurda l'idea di chiudere un negozio per un mese per tre scontrini

Roma, 15 ottobre 2006

• Intervenendo a Radio Radicale, Daniele Capezzone (presidente della Commissione attivitŕ produttiva della Camera e segretario di Radicali italiani) ha dichiarato:

Il Governo e il viceministro Visco riescono a passare dalla parte del torto anche quando perseguono un obiettivo giusto, come la lotta all'evasione fiscale.

E' vero: l'Italia ha un drammatico (e per tanti versi scandaloso) problema di evasione e di economia sommersa.

Ma contrastarlo in modo poliziesco (penso all'assurda idea di far chiudere un negozio per un mese per tre infrazioni sugli scontrini) è inefficace, oltre che illiberale.

Al contrario, ci sarebbe una strada semplice, liberale, tutta in positivo e di sicura efficacia. L'ha lanciata il tavolo dei volenterosi nei giorni scorsi, a partire da un primo suggerimento di Bruno Tabacci: mi riferisco alla creazione di un "contrasto di interessi" rendendo "scaricabili" attraverso detrazioni tutte le prestazioni e i servizi possibili.

Se io posso scaricare tutto, sarò il primo ad essere interessato ad avere, ad ottenere scontrini, fatture e ricevute. Questo è un modo civile di procedere, senza atteggiamenti occhiuti, minacciosi, polizieschi.

 



IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail