Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
gio 18 lug. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Emma Bonino commissario UE
Agenzia Ansa - 20 giugno 1995
UE:PORTOGALLO, CONCLUSA VISITA COMMISSARIO BONINO

20 giugno 1995

(ANSA)

________

SOMMARIO. Conferenza stampa tenuta a Lisbona, nel corso della quale Emma Bonino riprende i punti relativi ai due maggiori contenziosi in corso sulla questione pesca, quello con il Marocco e quello con il Canada. Dei due problemi, quello più spinoso è il primo, perché qui sono in gioco questioni di sovranità nazionale (acque territoriali). Vi sono però altre questioni incombenti, e il più drammatico è quello della strutturale crisi della pesca in tutti i mari: "la pesca non ha un futuro brillante"...In conclusione, Bonino elogia gli istituti giuridici portoghesi in materia di difesa dei consumatori.

lisbona - "il settore della pesca non ha un futuro brillante, soprattutto quello della pesca artigianale", ha ricordato oggi a lisbona il commissario europeo emma bonino, in una conferenza stampa al termine della sua visita in portogallo durante la quale ha incontrato membri del governo e rappresentanti di categorie come gli armatori dei pescherecci, le organizzazioni non governative e le associazioni di consumatori.

le strutture di pesca debbono essere trasformate e modernizzate, e gli stock di pesce vanno tutelati, ha proseguito emma bonino, il che non significa certo che l'unione europea non attribuisca una grande importanza alla difesa degli interessi dei suoi membri piu' coinvolti nell'attivita' peschereccia. ma nuovi accordi con paesi terzi dovranno probabilmente prendere in considerazione tutta le linea del processo della pesca, dalla ricerca alla cattura e alla commercializzazione.

per il portogallo non ci sono novita' che interessino i suoi pescatori nelle acque di canada' e marocco. circa il primo paese, emma bonino ha dichiarato che la commissione sta effettuando un suo rilevamento scientifico degli stock, e ha ventilato il pericolo che qualche paese che non pesca nella zona proponga una moratoria sulla cattura di ippoglosso.

circa il secondo paese, il dialogo non e' chiuso, ha ricordato bonino, ma le due parti hanno constatato che non esistono le condizioni per fissare la data di inizio di trattative ufficiali. una delle esigenze del marocco che l'ue considera inaccettabile, ha precisato il commissario europeo, e' quella che il pesce pescato in acque del marocco debba essere sbarcato obbligatoriamente in porti marocchini, in apparenza per permettere un controllo.

trattando altri temi di sua competenza, emma bonino ha ricordato che l'unione europea e' il piu' grande donatore al mondo per gli aiuti umanitari, cosa che non e' nota nemmeno all'opinione pubblica europea. il commissario inoltre ha elogiato alcuni istituti giuridici esistenti in portogallo per la soluzione rapida di conflitti in cui sono in gioco diritti dei consumatori, in un momento in cui la commissione europea si accinge a presentare un progetto triennale di tutela dei consumatori, per una loro migliore informazione e per la loro difesa nei confronti dei servizi pubblici.

 
Argomenti correlati:
commissario
unione europea
agenzia
visita in portogallo
disputa
canada
consumatori
stampa questo documento invia questa pagina per mail