Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
dom 21 apr. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Pannella Marco, Cicciomessere Roberto, Negri Giovanni - 7 marzo 1989
OZONO: COSA HA DAVVERO DECISO IL CONSIGLIO DELLA CEE SULLA RIDUZIONE DEI CLOROFLUOROCARBURI? DUE INTERROGAZIONI DEGLI EUROPARLAMENTARI RADICALI.

SOMMARIO: Gli europarlamentari radicali, con due specifiche interrogazioni (di cui vengono allegati i testi) chiedono spiegazioni al Consiglio per l'Ambiente e alla Commissione della CEE su quali siano le decisioni "effettivamente prese" dal Consiglio in materia di diminuzione nell'uso e nella produzione di CFC, viste le discordanti dichiarazioni rilasciate dallo stesso Commissario Ambiente, Ripa di Meana.

(NOTIZIE RADICALI agenzia, 7 marzo 1989)

Bruxelles, 7 marzo - N. R. - Facendo seguito alle decisioni del Consiglio Ambiente del 2 marzo e alle successive dichiarazioni del Commissario Carlo Ripa di Meana, fatte pubblicamente a Londra, durante la Conferenza Internazionale per la protezione della fascia di ozono, gli eurodeputati radicali Marco Pannella, Roberto Cicciomessere e Giovanni Negri hanno depositato due interrogazioni al Consiglio e alla Commissione.

Gli eurodeputati radicali vogliono in sostanza sapere quali sono le effettive decisioni prese dal Consiglio in materia di diminuzione dell'uso e della produzione di CFC: una diminuzione dell'85% il più presto possibile, per arrivare ad una diminuzione del 100% entro la fine del secolo (così come ufficialmente dichiarato dopo la conclusione del Consiglio Ambiente del 2 marzo, e confermato dallo stesso Ripa di Meana in un incontro con gli eurodeputati della Commissione Ambiente) oppure, il 3 marzo, "diminuzione globale entro 7 anni" (come dichiarato dal Commissario per l'ambiente nel suo intervento a Londra)? Per quali motivazioni sono state fatte due dichiarazioni, in un certo senso contrastanti, a distanza di così breve tempo?

Ecco il testo delle due interrogazioni.

Con riferimento alle dichiarazioni rilasciate il 5 marzo u.s. dal Commissario Ripa di Meana durante la conferenza di Londra sulla distruzione della fascia di ozono, vuole chiarire il Consiglio:

1) come intende il Consiglio far seguire da iniziative legislative operative concrete la sua decisione del 2 marzo scorso sulla protezione della fascia di ozono?

2) qual'è l'effettiva scadenza decisa dal Consiglio Ambiente per l'eliminazione completa della produzione completa della produzione e dell'uso di CFC; la scadenza della "fine del secolo" come annunciata alla fine dello stesso consiglio del 2 marzo a Bruxelles e confermata dallo stesso commissario durante il suo incontro con i membri della commissione ambiente del parlamento europeo,ovvero "entro 7 anni" come dichiarato dallo stesso Ripa di Meana a Londra, dichiarazione ampiamente riportata dalla stampa di tutti i paesi europei?

3) come intende il Consiglio far seguire da iniziative legislative operative concrete la sua decisione del 2 marzo scorso sulla protezione della fascia di ozono?

Con riferimento alle dichiarazioni rilasciate il 5 marzo u.s. dal Commissario Ripa di Meana durante la conferenza di Londra sulla distruzione della fascia di ozono, vuole chiarire la Commissione:

1) qual'è l'effettiva scadenza decisa dal Consiglio Ambiente per l'eliminazione completa della produzione completa della produzione e dell'uso di CFC; la scadenza della "fine del secolo" come annunciata alla fine dello stesso consiglio del 2 marzo a Bruxelles e confermata dallo stesso commissario durante il suo incontro con i membri della commissione ambiente del parlamento europeo,ovvero "entro 7 anni" come dichiarato dallo stesso Ripa di Meana a Londra, dichiarazione ampiamente riportata dalla stampa di tutti i paesi europei?

2) come intende operare la Commissione per dare seguito concreto alle decisioni del consiglio ambiente del 2 marzo u.s., ed in particolare dunque per modificare la decisione ed il regolamento di esecuzione del protocollo di Montreal adottato nel giugno 1988?

 
Argomenti correlati:
agenzia
parlamento europeo
ambiente
cfc
stampa questo documento invia questa pagina per mail