Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
dom 03 mar. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Stanzani Sergio, Bonino Emma, Vigevano Paolo, Pannella Marco, D'elia Sergio - 5 febbraio 1992
QUARTA LETTERA AI FIRMATARI DELL'APPELLO CONTRO LA PENA DI MORTE
di Sergio Stanzani, Emma Bonino, Paolo Vigevano, Marco Pannella, Sergio D'Elia

SOMMARIO: Lettera con la quale s'informano i firmatari dell'appello contro la pena di morte dell'annullamento di alcune iniziative previste (consegna ufficiale dell'appello a Mosca; Congresso parlamentare mondiale; Marcia di Pasqua) e della previsione, all'interno del Congresso del Pr convocato per gli inizi di maggio, di una sezione di discussione e di organizzazione della "Campagna parlamentare mondiale per l'interdizione della pena di morte nel mondo entro il Duemila".

Roma, 5 febbraio '92

Caro/a ... ,

torniamo ad informarti sul punto della campagna parlamentare mondiale per l'abolizione della pena di morte in Urss alla quale hai aderito insieme a 620 parlamentari e uomini di governo e centinaia di personalità della cultura e della scienza di tutto il mondo.

Con la lettera precedente e con il quarto numero del giornale "Il Partito Nuovo" che ti abbiamo inviato, nel delineare lo scenario politico e organizzativo della nostra campagna, avevamo preannunciato la consegna ufficiale dell'appello e delle firme alle autorità sovietiche, a Mosca, a fine febbraio e, nei giorni di Pasqua, a Roma, il Primo Congresso parlamentare mondiale di discussione e di organizzazione della campagna, ed una Marcia Popolare che attraversasse Roma, per giungere a Piazza S. Pietro, in Vaticano.

Le vicende politiche della ex-Unione Sovietica, in particolare le dimissioni di Gorbacev e la nascita, piena di molte incertezze, della Comunità degli Stati Indipendenti, hanno pregiudicato il primo degli appuntamenti previsti e rimesso in discussione quelli successivi che, dopo l'incontro con le massime autorità sovietiche, avrebbero potuto meglio determinarsi.

La convocazione del Congresso transnazionale del Partito Radicale, previsto in linea di massima per il primo, 2 e 3 maggio '92, congresso che vedrà la partecipazione di cittadini e parlamentari iscritti provenienti da oltre 30 Paesi, ci obbliga ad una variazione del programma di iniziative annunciate per i giorni di Pasqua ed un loro spostamento nei giorni del nostro Congresso.

All'interno dei lavori congressuali o in un momento autonomo prevediamo, comunque, una sezione di discussione e di organizzazione puntuale delle iniziative atte a sostenere la "Campagna parlamentare mondiale per l'interdizione della pena di morte nel mondo entro il Duemila", a cui potranno partecipare i parlamentari e le personalità che hanno aderito alla campagna per l'abolizione della pena di morte, scienziati e studiosi di Diritto internazionale, provenienti da tutto il mondo.

Stiamo anche pensando, per gli stessi giorni del Congresso, ad un momento pubblico di manifestazione e di lotta emblematica contro la pena di morte.

Ti chiediamo, quindi, rispetto ai giorni del Congresso, di cominciare a predisporre la tua agenda e comunicarci la tua intenzione di essere presente. Nelle prossime settimane, in ogni caso, ti conferemeremo le date esatte e il programma dettagliato.

Rimaniamo fermamente convinti dell'urgenza di incontrarci, associarsi ed organizzarsi per poter conquistare all'alba del nuovo millennio, nel diritto e nelle leggi, l'abolizione della pena di morte.

E' urgente, a partire anche da noi, da te, dalle centinaia di parlamentari, di Premi Nobel, di uomini di scienza e di cultura di tutto il mondo che hanno aderito alla campagna contro la pena di morte, costituire l'organizzazione politica transnazionale e transpartitica che questo obiettivo si è posto: il Partito Radicale Trasnazionale, organizzazione per la democrazia, il diritto e la nonviolenza, al di sopra delle frontiere e delle appartenenze politiche nazionali.

Come potrai constatare dalla lista allegata, sono ad oggi oltre 150 i parlamentari, provenienti da oltre 20 paesi e 30 partiti nazionali diversi, che si sono iscritti al Partito Radicale Trasnazionale, insieme con Premi Nobel e personalità del mondo intero. Sono, a nostro avviso, elementi positivi per pensare che sia possibile costruire il partito trasnazionale: ma il tempo e le risorse finanziarie necessarie sono ormai ridottissime.

Solo se nei prossimi giorni giungeranno numerose le adesioni e le iscrizioni saremo forse in grado di continuare questa non facile iniziativa politica.

Per iscriversi basta compilare il coupon che troverà in allegato e rimandarlo al Partito Radicale, via di Torre Argentina 76, 00186 Roma, allegando la quota minima di iscrizione - segnalata paese per paese nella stessa pagina - o specificando la modalità con cui è stato effettuato il pagamento.

Nell'augurarci che anche da parte tua ci giunga prestissimo un segno di adesione e di sostegno e che sia possibile, quindi, incontrarci al Congresso, ti inviamo un caro saluto.

Sergio Stanzani Emma Bonino Paolo Vigevano

MP, Primo Segretario MP, Presidente Tesoriere

del Partito Radicale del Partito Radicale del Partito Radicale

Marco Pannella Sergio D'Elia

Parlamentare Europeo, Consigliere Federale

Presidente Consiglio Federale P.R. del Partito Radicale

 
Argomenti correlati:
stanzani sergio
vigevano paolo
d'elia sergio
pr
transpartito
diritto
lettera
urss
stampa questo documento invia questa pagina per mail