Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
gio 18 lug. 2024
[ cerca in archivio ] ARCHIVIO STORICO RADICALE
Archivio Partito radicale
Pannella Marco - 7 aprile 1992
ULTERIORI PRECISAZIONI SULLA CAMPAGNA DI DIFFAMAZIONE CONTRO IL PARTITO RADICALE E LA LISTA PANNELLA
dichiarazione di Marco Pannella

SOMMARIO: Con l'attribuire al Partito Radicale una "grave sconfitta elettorale" grazie al confronto dei suoi precedenti risultati con quelli conseguiti alle elezioni di marzo 1992 dalla "Lista Pannella" i media della Fininvest e della Rai hanno provocato al Partito e alla stessa Lista danni gravissimi, per i quali sarà chiesto il dovuto risarcimento per vie legali.

(NOTIZIE RADICALI agenzia, 7 aprile 1992)

Il danno all'immagine ed alla identità del Partito Radicale compiuto con disonestà professionale, con arroganza di potenti, malgrado messe in mora preventive, pubbliche ed ufficiali a tutti gli organi di stampa scritta, parlata, audiovisiva italiani, senza eccezione, attribuendo al Partito Radicale una grave sconfitta elettorale, è di enorme gravità.

I nostri legali sono oggi incaricati di intentare cause alle reti Fininvest, che malgrado una reiterata, massiccia, oltre che diretta, ulteriore diffida, regolarmente trasmessa anche dalle Agenzie, hanno continuato per l'intero pomeriggio e serata a raffrontare i dati elettorali della lista Pannella con quelli del Partito Radicale nel 1987. La richiesta di risarcimento danni, salvo maggiori valutazioni, è in partenza di cinque miliardi. Per la stessa somma sarà citata la RAI-TV che, non appena terminati i servizi governati dalla Doxa, ieri sera, e stamane in tutti i servizi in studio e dal Ministero degli Interni, sta continuando a disinformare ed a colpire, dolosamente, sia il Partito Radicale sia la Lista Pannella, sia i propri utenti. Saranno citati per la somma di cinquecentomilioni, per ogni giorno, i maggiori quotidiani italiani che, quasi senza eccezioni, compiono lo stesso disdicevole atto, ed a ogni altra testata.

Oltre alle diffide ed ai comunicati diffusi domenica, ieri lunedì, e stamane, il Partito Radicale ha, a costi non lievi. provveduto a diffondere l'elenco dei candidati che risultano iscritti al PR, appartenenti a almeno sei liste diverse; fra i quali, capilista e personaggi di primissimo piano della politica italiana. La giustizia dovrà quindi tener conto anche di questa manifesta aggravante, specifica, oltre alla continuazione del reato e del danno.

Nel momento in cui sta per tenersi il Congresso del Partito Radicale - il primo effettivamente transpartito e transnazionale anche per il numero degli esponenti che vi parteciperanno, e mentre è in corso una mobilitazione di informazione, costosa, volta a assicurare il massimo di informazione sul Congresso stesso e sulla sua potenzialità politica anche in relazione alla politica italiana - tali comportamenti possono portare un pregiudizio alla stessa vita del Partito.

Autonoma iniziativa giudiziaria assumerò in quanto "Lista Pannella" che si vede anch'essa penalizzata da questa campagna di disinformazione, poichè anzichè risultare, com'è, il successo pieno, secondo le regole interpretative fissate unanimemente dalla stessa stampa italiana, risulta essere sconfitta, passando dal 2,6% al 1,2%.

 
Argomenti correlati:
agenzia
informazione
risultati
fininvest
stampa questo documento invia questa pagina per mail