Radicali.it - sito ufficiale di Radicali Italiani
Notizie Radicali, il giornale telematico di Radicali Italiani
cerca [dal 1999]


i testi dal 1955 al 1998

  RSS
gio 13 dic. 2018
  cerca in archivio   COMUNICATI
Scattone. Capezzone: spero che finisca accanimento contro di lui.
Già siamo, a mio avviso, dinanzi a un caso di giustizia kafkiana (cioè...italiana), e non credo che ciò possa lasciare nessuno soddisfatto. Ancora meno utile mi sembra accanirsi perfino sull'attività lavorativa di Giovanni. Spero che, in tutti, si facciano largo serenità, rispetto, senso di umanità, pietas reciproca.

Roma, 7 ottobre 2005

A maggior ragione, mi sembrano degne di nota le dignitose, sobrie, civili dichiarazioni che Giovanni Scattone ha reso anche in queste ore.


Dichiarazione di Daniele Capezzone, segretario di Radicali Italiani:


E' nota la mia opinione sulla vicenda giudiziaria relativa al caso Marta Russo: a mio avviso, siamo dinanzi a un esempio di giustizia kafkiana, cio ...italiana; e resto convinto del fatto che una simile vicenda giudiziaria (con relativi -e non di rado crudeli- echi mediatici) non possa lasciare nessuno soddisfatto. Quando infatti allo strappo di una morte, alla perdita di una vita umana, si aggiunge anche -senza prove- il coinvolgimento e la condanna di persone innocenti, la violenza si somma, si moltiplica, cresce.

Ma, anche al di là delle opinioni di ciascuno su quella vicenda giudiziaria, spero che termini l'accanimento nei confronti di Giovanni Scattone. A cosa serve prendersela perfino con la sua attività lavorativa, necessaria –tra l'altro- al pagamento dei risarcimenti decisi in sede giudiziaria? A maggior ragione, mi sembrano degne di nota le sue dignitose, sobrie, civili dichiarazioni anche di queste ore.

Spero che in tutti si facciano largo serenità, rispetto, senso di umanità e reciproca pietas.

 



IN PRIMO PIANO







  stampa questa pagina invia questa pagina per mail